Chiedi al dottore Risolvi i tuoi dubbi!

Come distinguo gli alimenti che mi fanno ingrassare?

Monissima · Zagarolo · 11 giu 2018

Stavo leggendo che si fanno studi e prove, peró non capisco come si faccia a sapere che alimenti mi fanno ingrassare in particolare a me. Posso capire che il pane non va bene e cose del genere, peró non posso distinguere tutti i cibi che mi ingrassano. Come si fanno le diete personalizzate? e come puó essere che in alcuni posti mi dicano che non ci sono alimenti proibiti in una dieta?

22 Risposta

22 Risposte

  • Dott. Marco Gerardi

    Miglior risposta
    11 giu 2018 ·

    2941 Risposte

    Chieda ad un medico dietologo. Cordialmente grazie

  • Buon pomeriggio signora non esistono alimenti che fanno ingrassare e alimenti che fanno dimagrire, a meno che non sia rilevata una sensibilità individuale accertata ovviamente da un quadro anamnestico di un Nutrizionista ed eventualmente da esami ematochimici specifici per individuare allergie e/o intolleranze.
    Non è detto che sia l'alimento singolo ad opporsi al dimagrimento, il più delle volte è il regime dietetico non equilibrato a generare di questi problemi.
    La invito a rivolgersi pertanto ad un Nutrizionista.

  • Dalla mia esperienza anche se si vuol mantenere il peso forma e quindi non in restrizione dietetica è salutare scindere i carboidrati dalle proteine, da studi fatti sulla ritmo nutrizione i carboidrati andrebbero consumati entro le ore 17 per evitare l'aumento dell'insulina e di conseguenza l'aumento del senso di fame, saluti

  • Dott.ssa Cristiana Duranti

    3 lug 2018 ·

    338 Risposte

    Direi di più è preibile miare carboidrati a pranzo e proteina a cena.a cena.

  • Dr. Ignazio Sapuppo

    29 giu 2018 ·

    15587 Risposte

    dipende se si è sotto un regime dietetico specifico

  • Dipende anche se parla di un discorso generale o di un regime alimentare controllato..
    Cordialmente Equipe Medica CENTRO GENESY

  • Dott.ssa Susanna Bartoli Nutrizionista

    28 giu 2018 ·

    8 Risposte

    Se ne parla da anni e si sa che c'è un ritardo nella digestione. Diverso è il problema se si parla di una riduzione calorica per perdere peso a questo punto è utile scindere carboidrati e proteine con la dieta dissociata.

  • Dott.ssa Gilda Santillo

    28 giu 2018 ·

    292 Risposte

    Separare carboidrati e proteine nei pasti può essere utile in diverse condizioni, anche per dimagrire ( cosiddetta Dieta Dissociata).

  • Dr. Ignazio Sapuppo

    13 giu 2018 ·

    15587 Risposte

    consulti un medico nutrizionista

  • Dr. Alberto Peroni Ranchet

    12 giu 2018 ·

    9720 Risposte

    Ha mai sentito parlare di dietologi?. Dr.Peroni Ranchet

  • Dr. Ignazio Sapuppo

    18 lug 2016 ·

    15587 Risposte

    signora fa benissimo, ma segua le prescrizioni di un medico nutrizionista.

  • Assolutamente sì! Cordialmente Dott. Chemello CENTRO MEDICO GENESYGENESY

  • Studio Medico De Stefani

    14 lug 2016 ·

    293 Risposte

    Finalmente una ragazza intelligente!
    Drssa De Stefani

  • Dr. Alberto Peroni Ranchet

    12 lug 2016 ·

    9720 Risposte

    Gent, lei la definisce cellulite, ma quella che comunemente viene viene così definita non è cellulite. Nella maggior parte dei casi si tratta di accumuli adiposi (grasso) localizzati e l'unico rimedio per eliminarli è la liposuzione. Cordiali saluti dr.Peroni Ranchet

  • Pulchra Venus Studio Medico e Centro Estetico

    12 lug 2016 ·

    213 Risposte

    Buongiorno Signora, la cellulite è una patologia e come tale va trattata, va curata dall'interno e come lei ben ha pensato l'alimentazione le può dare un valido aiuto. E' fondamentale cambiare abitudini e stile di vita, perchè altrimenti, qualunque cosa farà, se non elimina la causa, la cellulite si riformerà: il risultato dipende anche dallo stadio in cui si trova il sottocutaneo e questo si può stabilire solo con una visita. Cerchi un medico o nutrizionista che sia specializzato in questo genere di piani alimentari, poi potrà anche valutare quache trattamento medicale che accelera il processo, tipo la CPA (Carbossiterapia Potenziata Assistita Booster). Cordiali saluti

  • Dott. Cristiano Biagi

    12 lug 2016 ·

    1602 Risposte

    Gentilissima,
    La dieta non ha praticamente nessun effetto sulla cellulite, può migliorare la compattezza cutanea sensi seguono delle regole alimentari, come: l'idratazione, l'attività sportiva ed evitare determinati cibi.
    Gli accumuli adiposo vengono rimossi soltanto con una liposcultura.
    Cordiali Saluti
    Dott. Biagi

  • Dott. Walter Chiara

    12 lug 2016 ·

    351 Risposte

    Gentile paziente la cellulite è una patologia che ha basi alimentari, circolatorie e ormonali . Le consiglio di fare un protocollo alimentare che valuta tutte queste condizioni e se necessario valutare una liposcultura Vaser . Cordiali saluti Walter

  • Studio medico BiospheraMed

    12 lug 2016 ·

    5677 Risposte

    Gentile, certamente una corretta alimentazione è la base; chiaro che che per ridurre la cellulite va innanzitutto fatta una valutazione medica per inquadrare lo stadio della stessa e sicuramente abbinare alla dieta trattamenti medicali quali carbossiterapia e mesoterapia che vanno ad agire nel sottocute. Cordiali Saluti Staff Medico Biosphera Med

  • Dott. Luigi Pulzoni

    12 lug 2016 ·

    87 Risposte

    Gentile signora,
    certamente il controllo dell'alimentazione è indispensabile nel protocollo di trattamento della cellulite.Ma, mentre può essere sufficiente la sola dieta a risolvere i casi di adiposità localizzata, non lo è altrettanto per risolvere la cellulite. Infatti la cellulite presenta delle alterazioni strutturali del tessuto adiposo che sono risolvibili solo con adeguati trattamenti chirurgici o infiltrativi, naturalmente abbinati ad una dieta adeguata. Pertanto Le consiglio di interpellare contemporaneamente un nutrizionista ed un medico o chirurgo estetico.
    Cordiali saluti. Dr Pulzoni

  • Dottoressa Alice Panzeri

    12 lug 2016 ·

    2750 Risposte

    Gentile, sicuramente la dieta è il primo importantiso step per ridurre per ridurre la cellulite ( molte donne sono convinte di riuscire a debellarla affidandosi a trattamenti medico estetici e nel contempo continuando a mangiare quello che vogliono ), ovviamente eviti il fai da te e si affidi ad un bravo nutrizionista, anche un po' di attività fisica non guasterebbe; detto ciò la sola dieta non è sufficiente a dare risultati apprezzabili per cui le consiglio di rivolgersi ad un medico estetico della sua zona per valutare una terapia che agisca anche a livello locale ( mesoterapia, carbossiterapia... ). Cordialmente, Dottoressa Panzeri

  • Dott. Denis Spagnolo

    12 lug 2016 ·

    783 Risposte

    Gent.. fa beniso. è proprio questa la strada da percorrere. dopo, qualsiasi dopo, qualsiasi cosa vorrà fare, avrà risultati migliori

  • Dott. Massimo Laurenza

    12 lug 2016 ·

    7346 Risposte

    Vedo che ogni tanto qualcuno ragiona: brava, si rivolga ad un buon medico nutrizionista e imposti un regime alimentare poi potrà completare con linfodrenaggio manuale o trattamenti complementari

Le informazioni che appaiono in Guidaestetica.it in nessun caso possono sostituire la relazione tra il paziente e il suo medico. Guidaestetica.it non fa l’apologia di un prodotto commerciale o di un servizio.