Come curare le cisti sebacee?

robyg91 · 1 feb 2014

Salve, sono una ragazza di 22 anni e il mio "problema" sono le cisti sebacee che si formano sul cuoio capelluto. Due anni fa ne ho rimosse quattro chirurgicamente, ma nel corso di questi due anni se ne sono riformate altre, quindi a breve le andró a togliere. Stamattina peró, grattandomi una crosticina che avevo da tempo (sempre in testa), mi sono ritrovata una cisti in mano con tanto di radice, identica ad una di quelle che mi tolsero due anni fa. Adesso si è creata una sorta di avvallamento nella zona dove c'era la cisti, quindi ho disinfettato! Ora mi chiedevo se era necessario recarmi al pronto soccorso per farmi applicare qualche punto di sutura ma ci tengo a specificare che non è uscito molto sangue e la ferita ha le dimensioni di una lenticchia. Quanto allo shampoo, ne ho acquistato in farmacia uno specifico Ceramol Dermo Shampoo. Volevo sapere se è possibile farlo nonostante l'episodio che si è verificato. Inoltre, visto che l'ultima intervento chirurgico per rimuoverle è stato un pó dolorosi, nonostante l'anestesia locale, mi chiedevo se c'erano metodi o rimedi meno invasivi per rimuoverle. Spero, invano credo, che esistano soluzioni per prevenirne la ricomparsa. Grazie per la cortese attenzione.

16 Risposta

16 Risposte

  • Dott. Alessandro Fasano

    Miglior risposta
    12 feb 2014 ·

    81 Risposte

    cara,
    le cisti sebacee sono una problematica molto comune ed ovviamente tendono a recidivare in varie zone del corpo, che nel nostro centro medico curiamo e riduciamo a volte si ellimina per sempre il problema con due atteggiamenti terapeutici differenti ma essenziali: il trattamento alimentare per ridurre le recidive ed il trattamento con dermochirurgia non invasiva plasma surgery plexer che elimina definitivamente quelle presenti senza utilizzo di anestesia cuciture medicazioni e priva di complicanze (cicatrici, cheloidi), cordiali saluti !

    Dott.Fasano.Alessandro

  • Biosphera Med

    14 apr 2016 ·

    4826 Risposte

    Gentile utente, l'unica terapia valida per la rimozione di cisti sebacee ad oggi è l'intervento chirurgico.
    Cordiali saluti
    Staff medico Biosphera Med

  • Anonimo

    9 mag 2015

    Purtroppo è una spada di damocle per noi affetti da questa patologia, non.esiste altro che il limone bevuto a digiuno due volte al giorno che toglie un po di grasso nel sangue e poi non mangiare fritture ma sempre cose non grasse.

  • Anonimo

    5 mar 2014

    Ho una ciste su cuoio capelluto destro. Credo sii un centimetro diametro. Che devo fare?

  • Dottor Gianluca Campiglio

    14 feb 2014 ·

    907 Risposte

    Purtroppo non esiste una cura per prevenire e curare senza chirurgia le cisti sebacee. Una volta comparse queste lesioni vanno asportate con un semplice intervento in anestesia locale prima che diventino troppo grandi o peggio si infettino.

  • Dott. Alberto Cigala Centro Medico Estetico

    12 feb 2014 ·

    181 Risposte

    Purtroppo le cisti sebacee del cuoio capelluto sono asportabili solo chirurgicamente. La mia opinione è che se sono minime è meglio aspettere che si ingrandiscano un pò. Non aspettare tento, però. Affidati ad un buon chirurgo che saprà valutare certemente quand'è il momento di toglierle, però sempre purtroppo per via chirurgica

  • Anonimo

    7 feb 2014

    Ringrazio innanzitutto tutti gli specialisti che hanno risposto alla mia domanda. Poi volevo dire che mi sono recata da un dermatologo che mi ha visitata e mi ha consigliato di non togliere le sei cisti che presento in varie zone del cuio capelluto in quanto sono piccole, a suo dire, e non varrebbe la pena fare un intervento chirurgico per asportarle. Piuttosto mi ha suggerito di farle crescere e di toglierle solo quando saranno più grandi. Io ho già subito, come ho già detto, un simile intervento e tra quelle che avevo ce ne erano sia di piccole che di grandi. Adesso, memore del fastidio che mi diedero quelle più grandi sono dell'opinione che vadano tolte ora che sono piccole ma questo dottore me l'ha sconsigliato. Mi ha invece prescritto lo shampoo Mavimed ed una soluzione antisebo Delifab Hair. Volevo, cortesemente, una vostra opinione in merito a quanto avvenuto.
    Ho letto inoltre dei metodi alternativi alla chirurgia che sono stati mezionati in questa discussione. Mi chiedevo se era possibile avere qualche informazione sui costi di tali metodi e su dove poterli fare. (Sono di Napoli). Grazie ancora per la cortese attenzione.

  • Dott. Giancarlo Delli Santi

    6 feb 2014 ·

    985 Risposte

    Ci vuole pazienza, appena se ne accorge le faccia asportare, da piccole è più semplice. È un interventini a carico del ssn. Cordialità

  • Dr. Ignazio Sapuppo

    5 feb 2014 ·

    7533 Risposte

    Gentile Roberta l'unico modo per trattare le cisti sebacee è l'asportazione chirurgica; per quanto riguarda la ferita la tua sola descrizione non è sufficiente in quanto è importante vederla per valutare il trattamento appropriato.

  • Dr. Alberto Peroni Ranchet

    5 feb 2014 ·

    4447 Risposte

    Gent.Roberta,
    purtroppo non esiste una cura per evitare la formazione di nuove cisti e quindi non resta che toglerle periodicamente con la chirurgia.
    Quanto alla lesione recente è meglio farla valutare ad un medico per decidere il da farsi.
    Cordiali saluti dr.Peroni Ranchet

  • Poliambulatorio Specialistico Cittadella

    4 feb 2014 ·

    181 Risposte

    Le cisti sebacee, se non trattate chirurgicamente, possono fistolizzare la cute e fuoriuscire o infettarsi. Le consigliamo di rivolgersi a un medico per le indicazioni del caso e in seguito rimuovere chirurgicamente le cisti che compaiono prima che il tessuto si fistolizzi o si infetti.
    La Segreteria Scientifica del Poliambulatorio Cittadella Torino.
    Direttore: dott. F. Maniglia Specialista in Chirurgia Plastica.

  • Dott. Maurizio Seren Rosso

    4 feb 2014 ·

    23 Risposte

    Purtroppo non esistono cure per le cisti sebacee del cuoio capelluto in quanto genetiche ....solo la rimozione chirurgica . altri interventi sono del tutto inutili.
    la ringrazio m. seren rosso

  • Dott. Andrea F. Armenti

    4 feb 2014 ·

    15 Risposte

    Gentile Roberta,
    Non posso darle indicazioni in merito a come gestire la sua "ferita" senza averla vista, ovviamente. Per quello deve recarsi dal suo chirurgo che l'ha operata precedentemente o dal suo medico curante.
    Per quel che concerne la formazione di queste cisti sebacee ricorrenti io le consiglierei di andare da un tricologo/dermatologo per la valutazione della sua produzione di sebo, sul cuoio capelluto e in generale.
    Questo in maniera tale da poterle dare dei prodotti per la sua regolazione e cercare di prevenire il più possibile la formazione futura di altre cisti.

    Cordiali saluti

    Dott. Armenti

  • Salve, una ferita va sempre valutata da un medico, che deciderà se fare o meno una sutura. Questa va successivamente tenuta disinfettata (quindi no shampoo). Le cisti del cuoio capelluto vanno rimosse o chirurgicamente o mediante FELC (personalmente scelgo una tecnica o l'altra in base alla grandezza della cisti stessa).
    Cordialmente
    Dott. Fabio Chemello
    CENTRO MEDICO GENESY

  • Dott. Massimo Ceva

    4 feb 2014 ·

    95 Risposte

    Buonasera Roberta esiste un metodo per togliere le cisti sebacee meno invasivo della chirurgia e' il laser Co2 ultrapulsato, e' più delicato del bisturi, non necessità dei punti, non è' doloroso. Non esistono metodi per prevenire la formazione di cisti sebacee.

  • Dott.ssa Antonietta Cimino

    4 feb 2014 ·

    20 Risposte

    Gentile Roberta, purtroppo per te sei una" fabbricatrice" di cisti.
    Per quanto riguarda quanto ti è successo da ultimo, se la lesione del cuoio capelluto è piccola e non viene suturata resterà una piccola area senza capelli.
    L'unico modo per togliere le cisti sebacee, come da te giustamente già dedotto, è la loro asportazione chirurgica.

Le informazioni che appaiono in Guidaestetica.it in nessun caso possono sostituire la relazione tra il paziente e il suo medico. Guidaestetica.it non fa l’apologia di un prodotto commerciale o di un servizio.