Sfogo acneico localizzato durante mestruazioni.

FedericaLarocca
13 mag 2020 · Ultima risposta: 21 mag 2020

Cari dottori, sono una paziente che ha curato l'acne da uno dei più bravi dermatologi di Roma, durante l'età dell'adolescenza. Verso i 13 anni. Ottenendo ottimi risultati. La mia pelle ha risposto bene alle cure lasciandomi solo qualche brufoletto ogni tanto. O legato al pezzo di cioccolata in più. Nulla di strano per una pelle tendenzialmente acneica. Il problema è quello che mi sta succedendo ora, che di anni ne ho 30! Praticamente una volta al mese il mio viso si trasforma! Esattamente 2 giorni prima delle mestruazioni e per tutta la durata del ciclo mi viene uno sfogo di bolle (come un gruppo) localizzate sempre nello stesso identico punto. A sinistra del mento. (Mandibola) rosse e doloranti che aumentano giorno per giorno infiammandosi. La cosa assurda è come invece tutto il resto del viso rimanga liscio e perfetto. Come arrivano se ne vanno, ma per quegli 8 giorni mi creano un enorme disagio! A ottobre 2019 sono stata dal ginecologo facendo esami del sangue per vedere situazione ormoni e risultava tutto ok. Ma la realtà mi porta a pensare che poi tutto così ok non è. Non capisco cosa mi succede ! 😔😔🙏

Risposte (13)

Tutte le risposte a questa domanda sono di dottori reali
Premium
Seregno · 17 mag 2020
Miglior risposta
Gentilissima dalla foto appare proprio come una acne comedonica/cistica. Se il quadro ginecologico e ormonale è nella norma Le consiglio di sottoporsi da un Medico qualificato a peeling chimici combinati di media profondità e di farsi fare una accurata pulizia del viso da chi Le consiglierà lo specialista. Tutto ciò allo scopo di decappare le lesioni e garantire ad una idonea terapia topica dom iciliare la possibilità di agire. A disposizione. Dottoressa Serafina Ghianda
Senigallia · 21 mag 2020
L'infiammazione ha un collegamento diretto con l'intestino, l'acne ne è una espressione, oltre che l'aspetto ormonale sarebbe opportuno rivedere lo stile i vita ed i pensieri sottostanti... che sono cretamente fra le cause principali di ciò che le sta succedendo.
Tutto il resto (trattamenti topici) sicuramente aiutano e migliorano la situazione, ma se vuole risolvere il problema deve trovare un buon medico con un approccio a 360 gradi, che la sappia indirizzare al meglio. Mente e corpo sono strettamente collegati... se uno non sta bene, anche l'altro lo mostrerà.
Comunque stia serena si può curare e risolvere, con un po' di pazienza ed impegno, anche la sua vita migliorerà
Premium
Gentile signora oltre alla’sssetto ormonale le consiglio anche un Ecografia delle ovaie ,in modo da escludere un ovaio policistico che comunque si può ben curare,dopo mi dedicherei ad una cura per l’acne anche con luce pulsata quando non fa l’antibiotico specifico per essa,saluti drsagaldieri
Premium
Vicenza · 19 mag 2020
Credo sia necessario incrociare l'esperienza di un dermatologo con il ginecologo.
Premium
Corigliano Calabro · 19 mag 2020
Gentile signora ,da quello che dice la situazione può essere trattata topicamente con cosmetici per acne tipo fare una detersione accurata ed eventualmente aggiungere dei peeling dal suo medico estetico...
Premium
2 sedi di Catanzaro, Cosenza... · 18 mag 2020
Gentile paziente,
mi ricollego alla dottoressa Rizzo
Premium
6 sedi di Lucca, Napoli, Pistoia... · 16 mag 2020
Deve fare visita ginecologica e endocrinologica
Premium
2 sedi di Bergamo, Brescia... · 15 mag 2020
faccia una visita ginecologica con ecografia
saluti
nicola catania
Premium
3 sedi di Barletta-Andria-Trani, Roma... · 15 mag 2020
Salve Federica,
come le hanno già risposto i colleghi, l'acne necessita di una valutazione da parte del dermatologo, dell'endocrinologo e del ginecologo. Ma se, nonostante abbia già attuato questo percorso il problema permane, potrebbe trattarsi di cisti da ristagno di sebo che si sono formate per ostruzione del dotto del follicolo pilifero della ghiandola sebacea.
Questo tipo di cisti, si infiammano per stimolazione ormonale a cavallo del ciclo, aumentano di volume, diventano rosse e dolenti e possono infettarsi, per poi ridursi e infiammarsi di nuovo poco prima del ciclo successivo.
Queste cisti possono essere trattate con il plexer, che ne bonifica il contenuto e sterilizza la ghiandola sebacea, che non si infiammerà più
Premium
3 sedi di Como, Milano, Varese... · 15 mag 2020
occorre esaminare la funzionalità delle ovaie. La cioccolata non c'entra. Dr.Peroni Ranchet
Premium
Padova · 15 mag 2020
Buongiorno Federica, dalla fotografia sembrerebbe una classica forma di acne.
L'approccio corretto è sia di tipo ginecologico-endocrinologico, per valutare la presenza di un ovaio micropolicistico e relativa terapia, sia a livello locale con trattamenti di peeling specifici , fototerapia e ossigeno iperbarico eseguiti da un medico estetico o un dermatologo.
Per togliere le piccole cicatrici rimaste, si può ricorrere al needling con dermapen, al laser frazionato o a peeling esfolianti.
Cordiali saluti.
Premium
Roma · 15 mag 2020
A parte che la cioccolata con l’acne non c’entra nulla come hanno dimostrato due congressi scientifici e numerosi lavori ma l’acne è una malattia endocrinologica quindi l’approccio è endocrinologica/ginecologico. A Roma ci sono diversi colleghi molto esperti
Premium
2 sedi di Pescara, Teramo... · 15 mag 2020
Sembrerebberondi origine ginecologica ma credo sia bene che si faccia vedere da un dermatologo durante il periodo mestruale e facendo visionare il referto ginecologico.

Le informazioni contenute in Guidaestetica.it non possono sostituire in nessun caso la relazione tra medico e paziente. Guidaestetica.it non difende un prodotto o servizio commerciale.

Chiedi al dottore