Informazioni sul trattamento

La devitalizzazione del dente è la soluzione alternativa all'estrazione del dente malato. Che sia a causa di una carie o di un trauma, la devitalizzazione è in grado di ripristinare la salute dei denti e di eliminare il dolore causato dal dente avariato. Prima di procedere però è necessario eseguire prima una radiografia della zona affetta. Una volta individuato la dimensione totale del problema, il dente viene estratto e coperto subito con un'otturazione temporanea. Subito dopo si applica l'amalgama che servirà a ricostruire il dente nella sua interezza e ad evitare i dolori dell'estrazione.

Durata trattamento
1 - 3 ore
Anestesia
Topica
Ospedalizzazione
Non prevista
Recupero
2 - 3 giorni
Effetti
Immediati
Risultati
2 -3 giorni

Cosa é incluso nel prezzo

  • Valutazione iniziale
  • Trattamento
  • Controlli

Vantaggi

  • La devitalizzazione permette di stoppare il dolore e i fastidi
  • Se si interviene tempestivamente é possibile una ricostruzione dentale senza impianti
  • É un trattamento sicuro ed efficace

Risultati attesi e rischi

I risultati sono immediati, ma si notano qualche ora più tardi, quando sono passati i fastidi del trattamento. Puó verificarsi tra le complicanze la rottura del dente, gonfiore, infezione, dolore, perforazione, etc.

Il trattamento

L'odontoiatra fará un'anestesia topica nella gengiva nella zona del dente da trattare e eseguirá una perforazione nella corona attraverso la quale potrá accedere alla polpa o nervo e la estrarrá; pulirá i condotti e la cavitá e chiuderá ricostruendo il dente, sempre che sia possibile altrimenti ricorrerá ad un impianto.

Dopo il trattamento

Si raccomanda una dieta liquida per un paio di giorni.

Controindicazioni

Non si raccomanda la devitalizzazione alle donne in gravidanza o che stanno allattando e alle persone con malattie come il diabete, problemi circolatori o coronarici.

L'informazione pubblicata da Guidaestetica.it è puramente orientativa e con lo scopo di far capire in maniera generale in cosa consiste un trattamento in condizioni normali. Questa informazione NON si puó considerare in nessun caso come un consiglio medico.

Esperienze

Vedi tutte

Salve, ho una grossa carie che non ho tenuto sotto controllo negli ultimi tempi ed ora mi fa sempre piú male al punto che sto prendendo l'aulin da un paio di giorni. Ho fatto una visita al centro Vitaldent dove mi hanno consigliato di estrarlo, ma mi sembra eccessiva come soluzione. Non é forse meglio conservare il dente devitalizzandolo?

3 commenti

Ho un molare che é andato in necrosi, morto presumibilmente per un trauma pregresso anni fa. Qualche mese mese fa mi sono accorto che il dente in questione ha cambiato colore e mi sono rivolto ad un dentista. Il dente mi è stato devitalizzato, ma male e infatti si é gonfiato, motivo per cui ho deciso di rivolgermi ad un altro dentista che, dopo avermi fatto una panoramica, ha rilevato il danneggiamento del dente (ahimé) fatto dal dentista precedente. Ha trovato le pareti della radice troppo assotigliate e una possibile perforazione della pareta sinistra che potrebbe essere causa di perdita di sangue e quindi del gonfiore. Alla fine della seduta mi ha proposto di estrarre il dente!! Gli ho detto che ci penseró. Ormai sono dubbioso e non so che fare.

13 commenti

Dopo aver provato un forte dolore al dente sono corsa dal dentista che mi ha detto che mi era saltata l'otturazione al dente (un molare). Quindi avevo delle infiltrazioni e per questo motivo sentivo dolore. Mi ha fatto una devitalizzazione e finalmente, a distanza di un mese, posso dire che é scomparso il dolore!!! Sono davvero contenta!

4 commenti

Due giorni fa mi si é staccato un pezzo di molare, che giusto avevo otturato prima di Natale! Oggi sono andata dal dentista e mi ha chiesto piú di 1000 euro per devitalizzare il dente e mettere una capsula :( Volevo sapere peró se la devitalizzazione é dolorosa perché io non ne ho mai fatta una.

3 commenti

Temi del foro

Vedi tutto
Temi Messaggi Ultimo messaggio
2 18 ott 2017
Quando si devitalizza un dente?
SteT · Udine (Città)
SteT 11 23 mar 2017
11 23 mar 2017
4 13 gen 2017

Promozioni

Vedi tutte
Chiedi al dottore

domande

Vedi tutte

Stamattina mi hanno devitalizzato un dente e oggi stesso mi é venuta la febbre a 38, é normale? Mi si é anche gongiata la guancia...

No! Non è normale, sempre che la Febbre non sia dovuta ad altra patologia, influenza per esempio! Ma anche il “gonfiore” non è normale se la terapia endodontica è terminata ed i canali sono stati chiusu all’apice anatomico evidentemente è mancata la Grande Assente di Sempre, la Diagnosi. Il “Gonfiore indica infatti che il Dente è in Necrosi e quest ... leggi di più

5 Risposte leggi di più

Articolo

Vedi tutto

Centri in primo piano

Vedi tutto

Dott. Alessandro Maria Caboni

134 raccomandazioni

Il DOTT. ALESSANDRO MARIA CABONI è il direttore sanitario del “Centro Chirurgia Estetica", una clinica specializzata nella Chirurgia Plastica Estetica e Ricostruttiva. Ha quattro sedi, a Milano, Firenze, Genova e Bergamo.Le terapie offerte ai pazienti per risolvere problemi relativi all'estetica utilizzano tutte tecnologie e metodiche avanzate. Il metodo proposto dal DOTT. ALESSANDRO MARIA CABONI prevede la considerazione di fattori psicologici ed emotivi del paziente, per scegliere con lui la migliore terapia e raggiungere risultati che lo soddisfino pienamente.Il personale della clinica è serio, attento e competente e assiste i pazienti in ogni fase della terapia. Il DOTT. ALESSANDRO MARIA CABONI interviene nel miglioramento dei difetti estetici, considerando anche che tramite la chirurgia si può contribuisce significativamente a migliorare la salute della persona.Il DOTT. ALESSANDRO MARIA CABONI esegue interventi e trattamenti di:Chirurgia del viso: Lifting, Blefaroplastica, Rinoplastica, Otoplastica, Ringiovanimento facciale, Trapianto capelli, Aumento profilo labbra, Mentoplastica, Aumento zigomiChirurgia del seno: Mastoplastica additiva, Mastoplastica riduttiva, MastopessiChirurgia del corpo: Liposuzione, Lipofilling, Addominoplastica, Lifting cosce/braccia, GinecomastiaChirurgia intima: Labioplastica, ImenoplasticaTrattamenti: Trattamenti soft, Trattamenti laser, ThermageDall'intervista al Dr. Alessandro Maria Caboni su GuidaEstetica.it:Aumento del seno: In che cosa consiste l'intervento di mastoplastica additiva sottomuscolare?L'intervento di mastoplastica additiva sottomuscolare è un'operazione che permette di aumentare i volumi del seno tramite la formazione di una tasca al di sotto del muscolo pettorale nella quale viene introdotta la protesi di silicone. Con questo tipo di chirurgia si ottegono dei risultati estetici di qualità superiore rispetto alla tecnica “sotto ghiandolare" diminuendo anche drasticamente le possibili complicazioni più frequenti rappresentate soprattutto dalla contrazione della capsula periprotesica, causa spesso di reinterventi per ovviare le complicazioni di alterazione della forma del seno che ne derivano.La maggior naturalezza dei risultati ottenuti con la tecnica sottomuscolare viene ulteriormente enfatizzata con la tecnica “dual-plane", utile soprattutto nelle pazienti che presentano un certo rilassamento ghiandolare. Con il sistema dual plane, infatti, la protesi viene ricoperta solo parzialmente nel polo superiore dal muscolo pettorale mentre nella porzione inferiore è ricoperta dai tessuti ghiandolari e cutanei. Frequentemente è d'obbligo utilizzare la tecnica sottomuscolare nelle pazienti molto magre per evitare che la protesi possa essere visibile al di sotto dei tessuti. Infatti nel corso degli anni i tessuti vanno incontro ad atrofia ed i margini della protesi potrebbero dar luogo ad inestetismi qualipieghe fastidiose per le pazienti.Chirurgia Naso: Quali sono le nuove procedure o tecnologie che consentono risultati di rinoplastica più naturali e in armonia con il viso del paziente?Con l'avvento delle fibre ottiche ad alta risoluzione è oggi possibile effettuare interventi, soprattutto di tipo funzionale , con una mini invasività permettendo di ottenere dei risultati più predicibili e con una minore morbilità. Con l'avvento poi dei computer e la nascita di speciali programmi di manipolazione delle immagini siamo in grado di fornire al cliente una visione immediata delle possibili soluzioni estetiche compatibilmente con le esigenze personali e tecniche. Ciò garantisce al cliente una maggiore soddisfazione nel post-operatorio evitando i rischi di incomprensione delle aspettative del paziente . Oltre alla classica tecnica chiusa ha poi preso piede oramai la più “moderna" tecnica open o aperta che fornisce al chirurgo un'ulteriore arma per ottenere dei risultati funzionali ed estetici praticamente perfetti. Questa procedura permette, infatti, di eseguire modifiche decimillimetriche con una visione diretta di tutte le strutture anatomiche interessate e permettendo così di apportare con la massima precisione qualsiasi variazione pianificata.Autotrapianto di capelli: In che cosa consiste l'autotrapianto di capelli con la tecnica FUSS?L'autotrapianto di capelli con tecnica FUSS è una procedura che permette di trapiantare capelli propri prelevandoli mediante una losanga di cuoio capelluto ( strip) dalla zona nucale. La STRIP viene opportunamente divisa nei singoli capelli che a loro volta possono essere ritrapiantati nelle zone riceventi. La caratteristica principale di questa tecnica è di poter dare ai pazienti un risultato garantito dal punto di vista sia dell'attecchimento che del risultato.I capelli, infatti, soprattutto nel caso di alopecia di origine androgenetica, essendo prelevati dalla zona nucale, non sono sensibili geneticamente ai propri ormoni, e pertanto, una volta trapiantati potranno tranquillamente attecchire senza possibilità alcuna di essere persi. La separazione dei capelli nella strip avviene tramite l'utilizzo di stereomicroscopi a fortissimo ingrandimento permettendo di non danneggiare i follicoli a garanzia di un attecchimento totale. Una volta trapiantati nella zona ricevente, i capelli cadono in un periodo variabile tra le 2 e le 3 settimane. Permangono però i follicoli che in un tempo variabile tra i 3 ed i 6 mesi daranno origine ad i nuovi capelli che cresceranno naturalmente per tutta la vita.Che cos'è il MACS face-lifting?Il MACS lifting fa parte delle ultimissime tecniche nel campo dei lifting che permettono di offrire dei risultati strepitosi senza peraltro avere dei post-operatori importanti e severi come nei lifting tradizionali e con dei tempi di recupero del paziente dell'ordine di una settimana. L'operazione consiste in un piccolo taglio di qualche centimetro al davanti dell'attaccatura dell'orecchio attraverso la quale con l'utilizzo fibre ottiche e strumenti da endoscopia è possibile riposizionare tutti i tessuti del volto e del collo.La caratteristica principale, di questa procedura è quella di donare nuovamente volume al volto senza dare il caratteristico aspetto di stiratura del volto oltre al fatto che il risultato finale è di estrema naturalezza. L'operazione viene eseguita in anestesia locale e non va a coinvolgere strutture anatomiche rilevanti rendendo praticamente nulli i problemi di eventuali danni neuro-vascolari. E' una tecnica estremamente sicura ed indicata soprattutto nei pazienti fumatori in cui gli ampi scollamenti delle tecniche tradizionali metterebbero in pericolo la sopravvivenza dei lembi cutanei facciali dissecati. Per enfatizzare ulteriormente i risultati si può associare anche il lipofilling mediante il quale, soprattutto nei soggetti magri, vi è la possibilità di ricreare i volumi adiposi persi con l'avanzare degli anni.

Milano (Città) Milano

Dott. Antonio Perrotta

16 raccomandazioni

Il Dott. Antonio Perrotta, medico chirurgo con laurea ottenuta all'Università degli Studi di Napoli “SUN", ha conseguito la Specializzazione in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica all'Università degli studi dell'Aquila e dal 2006 esercita la libera professione presso il proprio studio privato di Medicina Estetica, Santa Maria Capua Vetere, a Caserta. Con la chiara volontà di offrire servizi specialistici in bellezza e benessere, si è aggiornato in Chirurgia Plastica e Medicina Estetica partecipando a corsi e congressi e collaborando a fianco di numerosi specialisti italiani del settore.Il Dott. Perrotta, nonostante la giovane età, possiede già gli strumenti tecnici e scientifici per offrire servizi specialistici sicuri e precisi.SpecializzazioniI suoi campi di interesse ricadono principalmente in queste aree:-Chirurgia Plastica-Chirurgia Oncologica di testa e collo-Vulnologia-Chirurgia Palpebrale-Chirurgia Post-Bariatrica-Chirurgia Estetica-Medicina EsteticaUbicazioneLo studio del Dott. Antonio Perrotta si trova a Santa Maria Capua Vetere, Caserta.

Roma (Città) Roma

Dott. Denis Spagnolo

4 raccomandazioni

Il Dott. Denis Spagnolo, i collaboratori e lo staff vi accoglieranno nei Centri di Cervignano del Friuli, Martignacco, Buttrio e Palmanova.SpecializzazioniCi occupiamo di prevenzione e cure, in ambito Medico, Chirurgico e Odontoiatrico dell'estetica della persona, con metodologie sempre aggiornate e con prodotti di accertata provenienza e biocompatibilità.Il nostro obiettivo è quello di agire sempre in modo naturale e armonico, senza eccessi e rispettando la persona. Perciò, prima di iniziare qualsiasi trattamento è importante che lei possa valutare quali risultati realisticamente sono raggiungibili. A volte la miglior terapia è nessuna terapia, altre volte una combinazione individualizzata di diversi trattamenti. In entrambi i casi una diagnosi accurata è imprescindibile per la scelta corretta del trattamento medico-estetico.Per questo, nei nostri Centri la prima visita valutativa è sempre gratuita.UbicazioneLa sede principale dello studio del Dott. Denis Spagnolosi trova a Cervignano di Friuli (Udine).

Cervignano del Friuli Udine