La rinoplastica per migliorare

La rinoplastica per migliorare
Centro specializzato nella chirurgia estetica e funzionale del naso. Rappresenta un polo d'eccellenza per la rinoplastica nel territorio, fondato dall'esperto chirurgo plastico Dr. Carmine Martino.
Creazione: 27 mar 2014 · Aggiornamento: 13 dic 2017

La rinoplastica è un' operazione chirurgica progettata per migliorare l'aspetto estetico del volto e quindi del viso, aiutando le pazienti a superare difficoltà sia di carattere respiratorio che emotivo ed estetico.

L'intervento avviene attraverso il rimodellamento dello scheletro cartilagineo ed osseo, ed è importante comprendere le aspettative del paziente per lavorare nel migliore dei modi, poiché il grado di miglioramento è assolutamente personale e dipende da un insieme di fattori quali la dimensione dello scheletro sottostante e della cute.

Non esiste, infatti, una soluzione univoca per ogni paziente: ritoccarsi il naso significa inserirlo nell'armonia del proprio volto, ecco perché è necessario affidarsi ad uno specialista di chirurgia plastica.

La rinoplastica, solo apparentemente può sembrare un intervento semplice, in realtà nasconde delle difficoltà: ad esempio la chirurgia della punta del naso non può prescindere da quella del dorso, ma è più complessa, perché, se è relativamente semplice abbassare o restringere il dorso, non lo e' altrettanto restringere in maniera armoniosa una punta globosa o quadrata, o accorciare una punta allungata, o allungarla se è corta o sollevarla se è pendula.

Ogni naso va accuratamente studiato in fase di programmazione, simulando i possibili ritocchi da concordare col paziente su fotografia o mediante un programma di “Computer grafica". La scultura del naso si basa su un perfetto equilibrio tra l'altezza del dorso e la lunghezza della punta, nella visione di profilo, mentre in quella frontale la sua larghezza deve essere proporzionata alla larghezza del viso.

Il risultato deve scaturire da un compormesso fra i canoni dell'anatomia artistica, i guisti del paziente e le capacità tecniche del chirurgo.

418177_305376456189056_377689633_n.jpg

Fase pre-operatoria

Affinché sia garantita una perfetta riuscita dell'intervento è utile che il paziente abbia una serie di attenzioni e si prepari all'operazione, evitando di assumere farmaci quali aspirine o medicinali che ne contengano il suo principio attivo nei quindici giorni precedenti e successivi la data dell'intervento chirurgico.

Anche evitare di fumare può agevolare la riuscita della rinoplastica, il fumo infatti compromette la vascolarizzazione.

Prima dell'intervento si consiglia di non assumere cibi né bevande e recarsi in clinica a stomaco vuoto per potersi sottoporre all'intervento, il risveglio sarà dolce come a seguito di un sonno fisiologico.

Caratteristiche dell'intervento

La rinoplastica è un intervento chirurgico che deve essere eseguito in una sala operatoria, e generalmente si preferisce l'anestesia generale, anche se in alcuni casi si può intervenire in anestesia locale, attraverso la somministrazione endovenosa di farmaci.

L'operazione, che mediamente ha la durata di due ore, non è dolorosa per il paziente, che sarà tutelato dalle massime garanzie di sicurezza. Le incisioni che sono praticate all' interno del naso permettono al paziente di non avere alcun tipo di cicatrice visibile.

Nella maggior parte dei casi la procedura prevede la mobilizzazione della cute dallo scheletro sottostante e la successiva microfrattura delle ossa nasali, per favorire il conseguente rimodellamento del dorso del naso.

La medicazione si effettua con l'ausilio di tamponi da inserire in entrambe le narici e con il posizionamento di un gesso sul naso volto ad immobilizzarne le ossa. In alcuni casi oltre l'intervento di rinoplastica estetica, sarà necessario effettuare anche la correzione del setto nasale deviato,ma, questo sarà possibile senza creare altre incisioni ma usufruendo di quelle già effettuate per la correzione estetica del naso.

9779.jpg

Fase post-operatoria

A seguito dell'intervento chirurgico il paziente avrà un edema (gonfiore) del volto, che in alcuni casi potrebbe essere fortemente evidente, qualora il lavoro di rimodellamento abbia coinvolto anche la zona del contorno occhi, tale edema raggiungerà il suo picco massimo intorno al secondo- terzo giorno. Con il passare dei giorni l'edema e le ecchimosi tenderanno ad attenuarsi fino a scomparire del tutto in un arco temporale di circa una settimana. Le aree sulle quali si è intervenuto avranno un colorito roseo che potrebbe perdurare per i primi mesi. Nei mesi post- operatori è importante rispettare i controlli dal proprio chirurgo estetico che saranno più frequenti nel primo periodo e diventeranno più radi nei periodi successivi, fino a giungere al controllo annuale

La Clinica dei Nasi del Dr. Carmine Martino

Ti interessa questo trattamento?
Ti informeremo totalmente gratis!

Le informazioni che appaiono in Guidaestetica.it in nessun caso possono sostituire la relazione tra il paziente e il suo medico. Guidaestetica.it non fa l’apologia di un prodotto commerciale o di un servizio.

0 commenti

Consulta il dottore