Dr. Luciano Leanza: Mastopessi, come, quando e perché

Dr. Luciano Leanza: Mastopessi, come, quando e perché
Creazione: 2 feb 2012 · Aggiornamento: 5 giu 2019

Il Dr. Luciano Leanza, chirugo plastico che opera a Maglie, nella provincia di Lecce, e a Brindisi in Ospedale " A. Perrino " in attività Libero Professionale, ci spiega in che cosa consiste l'intervento di mastopessi e quale tipologia di paziente richiede questo intervento.

Quale tipologia di paziente richiede un intervento di mastopessi?

La mastopessi è indicata per le pazienti che vogliono sollevare un seno cadente (ptosi mammaria), ridurre e/o modificare il volume e la forma, riposizionare più in alto il complesso areola-capezzolo.

dgdgg.jpg

In che cosa consiste l'intervento?

L'intervento si esegue in anestesia locale o generale in base alla situazione clinica, praticando un'incisione attorno all'areola e spostamento verso l'alto della ghiandola mammaria nei casi con lieve ptosi (ptosi I); nei casi medi (ptosi II) alla precedente incisione se ne associa una verticale; nei casi con grave ptosi (ptosi III) l'incisione sarà ad L a T invertita.

Quando è necessario inserire una protesi?

Quando la ptosi si accompagna a una ipotrofia mammaria evidente e nei soggetti magri sarà necessario anche l'inserimento di una protesi di misura proporzionata alle esigenze del caso per la correzione della forma e del volume adeguato.

Quali sono i tempi di recupero e le possibili complicanze?

I tempi di recupero sono abbastanza rapidi 10-15 giorni. Le complicazioni sono rare ( ematoma, infezione) e generalmente rispondono ad un trattamento appropriato. Si può avere anche perdita temporanea di sensibilità del capezzolo.

Dr. Luciano Leanza: Mastopessi, come, quando e perché
Ti interessa questo trattamento?
Ti informeremo totalmente gratis!

Le informazioni che appaiono in Guidaestetica.it in nessun caso possono sostituire la relazione tra il paziente e il suo medico. Guidaestetica.it non fa l’apologia di un prodotto commerciale o di un servizio.

0 commenti

Consulta il dottore