Come prendersi cura di una cicatrice

Come prendersi cura di una cicatrice
Roberta Lipari
Roberta Lipari
Redattrice specializzata in temi di bellezza e salute. Da 5 anni crea contenuti coniugando la sua passione per la scrittura con quella per tutto ciò che riguarda il benessere e il mondo dell'estetica.
Creazione: 21 set 2018 · Aggiornamento: 11 dic 2018

Le cicatrici sono segni talvolta indelebili sulla pelle causati da eventi traumatici come un incidente o una bruciatura ma anche a causa dell’acne o come risultato di un’operazione chirurgica alla quale ci si è sottoposti. Qualunque sia la causa scatenante che ha originato le cicatrici c’è sicuramente una cosa che accomuna tutte le persone che le hanno: tutti, infatti, vogliono eliminarle. Non tutti sanno però che, il primo passo da fare per eliminare una cicatrice è prendersi cura di essa per favorire la guarigione e la cicatrizzazione dei tessuti ed evitare che la situazione e la ferita peggiorino. Sì, perché se la cicatrice non viene trattata con cura e attenzione potrebbe verificarsi una cronicizzazione dell’inestetismo e persino alcuni effetti collaterali come, per esempio, infezioni.

Per scoprire al meglio come prendersi cura di una cicatrice dobbiamo innanzittutto capire di cosa si tratta realmente.

Cos’è una cicatrice

Quando si forma una ferita, piccola o grande che sia, la pelle e l'organismo si attivano per correre subito ai ripari. L'organismo crea collagene (una fibra dura presente nel corpo che dà forza e flessibilità alla pelle) per riconnettere i tessuti separati dalla lesione. Mentre il corpo fa questo lavoro, crea una crosticina sulla ferita che la protegge dai germi durante la sua guarigione.

Quando la pelle ferita viene riparata, la crosta si asciuga e cade. Al suo posto, a questo punto, potrebbe o no comparire una cicatrice. Se questa dovesse formarsi, sarà di colore rosa pallido, marrone o argento.

Durante questa fase di cicatrizzazione, quindi il recupero della cute va facilitato e aiutato con piccolo semplici accorgimenti che però faranno la differenza.

Come prendersi cura di una cicatrice

Per prendersi cura di una cicatrice sarà fondamentale seguire questi consigli:

  • tenere sempre pulita la ferita per prevenire infezioni;
  • soprattutto agli inizi la ferita va disinfettata con cura e con cadenza regolare;
  • applicare una crema per cicatrici per accelerarne la guarigione;
  • evitare di grattarsi sia sulla cicatrice ma anche nell’area circostante;
  • mantenere la zona ben idratata per aiutare la pelle a rigenerarsi;
  • proteggere la cicatrice dall’esposizione solare;
Come aiutare cicatrici a guarire

Qualora si tratti di una cicatrice post-operatoria prendersi cura di essa sarà un po’ più complesso:

  • Segui tutte le istruzioni del tuo medico per la cura della cicatrice dopo l'intervento. A seconda della zona interessata e delle circostanze dell'intervento, le istruzioni per la cura della cicatrice potrebbero essere leggermente diverse, compresa l'applicazione di creme o l'assunzione di antibiotici per via orale per aiutare a fermare l'infezione.
  • Pulisci la cicatrice ogni giorno. Assicurati di non strofinare o sfregare la cicatrice. Invece, puliscila creando una buona schiuma con sapone antibatterico, e poi passando la schiuma sulla cicatrice. Lasciare agire per 15 - 20 secondi, quindi risciacquare il sapone. Asciugare con un asciugamano di cotone pulito senza sfregare.
  •  Per cambiare le bende, lavarsi accuratamente le mani con sapone antibatterico per pulirle prima di toccare la cicatrice. Staccare la vecchia medicazione, assicurandosi di non rimuovere la pelle durante questa delicata operazione.
  • Applicare una crema per cicatrici solo quando il medico ti dà istruzioni perché, come ti dicevamo, per ogni operazione e per ogni zona ci sarà un tipo di crema per cicatrici apposita ed è a discrezione del medico darti tutte le indicazioni necessarie per il tuo caso. Un esempio? Se una crema antibiotica può aiutare a fermare l'infezione, in alcuni casi può anche rallentare il processo di guarigione. Segui sempre quindi le indicazioni del tuo medico.
  • Rivolgersi al proprio medico se si nota segni di infezione. Un'infezione può diffondersi e rallentare il processo di guarigione. Segni di infezione includono rossore, dolore, gonfiore o una scarica giallastra. Dovresti anche contattare il medico se la cicatrice sembra riaprirsi. Potrebbe essere necessario far ricucire il sito o pinzare la ferita per chiuderla e avere migliore guarigione.

Questi sono i rimedi fai da te, quelli per facilitare la guarigione di una cicatrice e prendersene cura, ma come fare ad eliminare del tutto le cicatrici? Vediamo tutte le opzioni.

I diversi trattamenti per eliminare le cicatrici

Per eliminare le cicatrici ci sono diversi trattamenti possibili. Ti segnaliamo tutte le soluzioni a tua disposizione partendo da quelle più blande e basic passando per quelle più invasive ma anche più definitive.

Cicatrice dopo trattamento
  • Creme da banco, pomate o gel. Questi prodotti possono essere utilizzati per trattare le cicatrici causate da tagli, da acne, da lievi ustioni e altre ferite. Se sei sotto la cura di un chirurgo plastico e le tue cicatrici derivano da interventi di chirurgia plastica o estetica, chiedi al tuo chirurgo se il trattamento da banco è un'opzione. In caso contrario, ci sono prescrizioni che possono aiutare. Spesso i trattamenti possono includere steroidi o alcuni antistaminici orali per cicatrici che causano prurito e sono molto sensibili. Allo stesso modo, se hai cicatrici da acne grave, chiedi consiglio al tuo dermatologo. Il medico può anche raccomandare o utilizzare un trattamento a pressione o un foglio di gel di silicone per contribuire a trattare le cicatrici o come cura preventiva.
  • Rimozione o trattamento chirurgico. Ci sono molte opzioni per trattare le cicatrici più profonde a seconda del caso particolare. Questi includono innesti cutanei, escissione, dermoabrasione o chirurgia laser.
  • Laser. Il trattamento laser per le cicatrici riduce la loro comparsa. Questo trattamento usa la terapia della luce focalizzata per rimuovere lo strato esterno della superficie della pelle o stimolare la produzione di nuove cellule della pelle per coprire le cellule della pelle danneggiate.
  • Innesto cutaneo. Il chirurgo usa la pelle da un'altra area del corpo. Questo è spesso usato con persone che hanno avuto ustioni. Se hai cicatrici che alterano la funzione, la chirurgia può aiutare ad affrontare i problemi funzionali. Se hai avuto recentemente un intervento chirurgico che ha causato cicatrici, è meglio aspettare almeno un anno prima di prendere una decisione sul trattamento delle cicatrici. Molte cicatrici svaniscono e diventano meno evidenti nel tempo.
  •  Iniezioni. È possibile ottenere iniezioni di steroidi per trattare le cicatrici che sporgono, come cheloidi o cicatrici ipertrofiche. Il medico può usarlo da solo o con altri trattamenti. Altri tipi di iniezioni, come il collagene o altri "riempitivi", possono essere utili per alcuni tipi di cicatrici da acne, sebbene queste non siano di solito soluzioni permanenti.
Ti interessa questo trattamento?
Ti informeremo totalmente gratis!

Le informazioni che appaiono in Guidaestetica.it in nessun caso possono sostituire la relazione tra il paziente e il suo medico. Guidaestetica.it non fa l’apologia di un prodotto commerciale o di un servizio.

0 commenti

Informazione addizionale

Consulta il dottore