Che cosa vuoi sapere?

Domande su naso

Rinoplastica terziaria Anonimo 22 gen 2017 9 Risposte

Salve, mi chiamo Mattia e vorrei proporvi il mio caso. Dopo una rinoplastica effettuata più di sei anni fa con esito disastroso, ho trovato il coraggio di chiedere aiuto a un altro chirurgo e riportarmi. Il dottore, persona gentilissima e preparata ha accettato il mio caso e così ho subito una nuova operazione con tecnica open (la prima Rino era stata con tecnica chiusa) presso il rinomato ospedale presso cui esercita il chirurgo. Tutto ciò accade ad aprile 2016. Dopo poco tempo noto una specie di cordone sulla parte sinistra del naso che col tempo invece di scomparire si inspessisce. Il dottore prova con una puntura di cortisone ma niente, tutto resta uguale. Vado a visita più volte e davanti a una palese asimmetria (non dovuta al setto, il naso è dritto, ma a questa cicatrice sulla cartilagine sinistra) il chirurgo decide di propormi un ritocco in anestesia generale sempre in Open. Mi spiega che è tessuto cicatriziale in eccesso ma che deve aprire per vedere meglio. Tengo a precisare che il profilo del naso era ineccepibile, davvero, come la proiezione della punta. C'era Solo Questo cordone sulla parte sinistra (si estendeva sulla cartilagine fino alla punta) rovinava l'estetica del naso. Comunque sono stato operato il 13 gennaio del corrente mese e oggi, dopo avere tolto i cerotti noto lo stesso problema. Tengo a precisare che so bene, reduce da due Rino che bisogna avere pazienza. Però sono preoccupato. A vista già si vede la parte sinistra del naso molto più gonfia della destra e in particolare al tocco, nella zona dove c'era il cordone ora mi pare di risentirlo. Ci passò sopra con il dito e sento il rialzo sotto cute. Può mai essere che in così poco tempo la cicatrice è tornata? Il chirurgo mi ha detto anche di non aver solo rimosso il tessuto cicatriziale ma anche un po' di cartilagine. Potete aiutarmi? Chiedo solo un parere diverso da quello del mio dottore. Può essere che sia solo gonfiore? È normale sentire la parte trattata dura o dovrebbe già essere liscia come la parte destra del naso ? Può essere che la parte sia ancora in fase di guarigione? Certo non vedo più il cordone, quello no. Però so bene che il naso è ancora troppo gonfio e potrebbe essere nascosto appunto dal gonfiore. Grazie infinite per le risposte.

Miglior risposta

Egr.Mattia, dopo una settimana da una rinoplastica terziaria è impossibile definire il risultato ed è ovvio che, se un lato ha subito una correzione maggiore dell'altro lato, sia più gonfio. Bisogna solo aspettare, massaggiare e non andare in paranoia. Cordiali saluti dr.Peroni Ranchet ... leggi di più

Salve, mia madre è andata a fare una pulizia del viso in un centro estetico. Le hanno messo il vapore per pochi minuti e le hanno tolto i punti neri nel naso. Sul momento tutto bene ed era molto contenta ma la sera stessa il naso si è gonfiato e si sono formate delle crosticine marrone scuro. Dopo due settimane le croste se ne sono andate ma il naso è rimasto un po' gonfio anche se non è più rosso. Sul naso è stato applicato solo dell'olio di mandorle. Cosa si può mettere? Del gentalin beta? Il naso di mia madre è un naso con couperose. È rimasta qualche macchia dove c'erano le crosticine. Andranno via?

Biosphera Med

2 ago 2016

Miglior risposta

Gentile Giada, sicuramente la pulizia viso effettuata dalle estetiste con esposizione a vapore caldo e spremitura dei pori dilatati non trova indicazione nelle pelli sensibili con couperose. Il consiglio è proteggere la macchia con schermo solare totale in attesa di visita dermatologica in autunno. Cordiali Saluti Staff Medico Biosphera Med ... leggi di più

A tutti i chirurghi esperti di naso: ho 44 anni, operato di rinosettoplastica nel 2000 per seri problemi respiratori, ho "subito" un rimodellamento della punta del naso - non richiesta - e osteotomia perché vi era un'ostruzione (disse il chirurgo) con tecnica open. Io non ho mai avuto un naso strano o gibbi o altro ma lui fù disponibile. Fastidi nella respirazione e soprattutto il collasso delle narici (credo furono fatti innesti per alzare la punta che già di suo lo era) e per questioni professionali mi ero deciso a rifare l'intervento. Un mese fa. Spiegato che la mia esigenza era di fare del naso una cosa che non si vedesse troppo nelle foto, nei filmati anche un naso negroide mi sarebbe piaciuto. Nessuna osteotomia, la punta è stata abbassata ma il naso è lungo. Non ci sono bozzi, è un naso basso, oltre al setto che ha operato di certo e sembra riuscito, ma io non sono assolutamente contento del risultato. Dentro è guarito bene, il dorso sgonfio - sono sotto bromalina da prima dell'intervento - resta gommosa solo la punta che non capisco come faccia a stare lassù visto che le alari sono ridotte a due palline. Non é quindi possibile che il gonfiore mascheri la reale lunghezza, cerco un chirurgo BRAVO che mi operi quanto prima. Discorsi di tipo etico non mi interessano; naso da trans? Va bene anche così, finto? Ok! A me interessa poter lavorare, avevo preso questa decisione per cambiare fisionomia del volto. Sono scelte. Il chirurgo mi ha assicurato di poterlo fare e oggi sono a guarire un naso che non mi piace, evitando sole, creme e tutte le scocciature del post-intervento. Diminuzione della proiezione e accorciamento della punta ai minimi termini, tipo naso negroide (non restringimento, il frontale è perfetto) è stata fatta una open anche stavolta ma la columella è guarita. Ovviamente invio le foto al chirurgo che si renda disponibile. Se non fattibile che mi si spieghi come sono finite lì in alto le alari, non avendo più le crus laterali (ho due palline attaccate). Grazie.

Biosphera Med

23 gen 2017

Miglior risposta

Gentile utente, esegua una ricerca su questo portale e troverà quello che cerca. Cordiali saluti Staff medico Biosphera Med ... leggi di più

Salve a tutti , vorrei chiedere un consiglio per avere maggiore chiarezza.Ho fatto la rinoplastica 5 mesi fa con tecnica open .Chiarisco subito che il mio naso era largo con narici larghe ,pelle seborroica e spessa .Il naso era dritto ma leggermente insellato . Dall intervento mi aspettavo il naso piu' stretto e la punta ovviamente piu' sfilata , un naso ovviamente naturale ,ma grazioso. Dopo questi mesi e aver capito cosa era stato fatto almio naso mi rendo conto che la larghezza del naso non e'stata toccata , ma solo state toccate le narici dall esterno sotto la curva ,in questo caso lampiezza delle narici non e' piu' larga come prima , ok ;parliamo della punta . La punta e'stata sollevata , ma adesso risulta comunque larga a patata .Dal profilo prontale il naso si presenta piu' o meno com era dalla natura , cioe ; punta a patata , e narici larghe .L unica cosa che noto di profilo eil naso piu' alto ma largo . Nell angolo occhio naso dove c e stata la frattura del naso e' spuntato fuori un callo osseo che a tatto si sente e si vede solo se mi metto di profilo . nella punta angolo labiale un po' piu su della narice al tatto si sente una gobbetta molle ,credo sia cartilagine , ma non sono sicura .Nell ultima visita di controllo ho parlato con il chirurgo e ho esposto tutte le mie perplessita in merito. Mi e' stato detto che il callo osseo si riassorbe , per quanto riguarda la punta invece dice che ha tolto tutta la cartilagine possibile e che quindi se mi tocca vengono fuori le cicatrici per quanto riguuarda le narici invece mi ha detto che puo' ritoccarle ma solo tagliarne un pezzetto per ridurle un altro po. La domanda e'questa : Perche non posso avere un po' , non dico tanto, ma solo un po di punta? perche' non posso avere la larghezza del naso piu 'stretto? Alla fine adesso mi ritrovo con un naso che comunque non e' brutto, ma nemmeno prima lo era. L'unica cosa che mi sarebbe piaciuto avere era il naso piu' stretto e la punta piu'stretta , Sono stata sfortuna oppure cosaltro? cosa posso fare adesso? Aspetto una vostra risposta Cordiali saluti

Miglior risposta

Gent.Monica, il restringimento della punta con pelle grassa è sempre problematico e richiede tempi lunghi che rendono il paziente...impaziente, per cui conviene aspettare ancora. Detto questo senza una visita non si può dire di più. Cordiali saluti dr.Peroni Ranchet ... leggi di più

La punta del naso Loris19 13 mag 2016 4 Risposte

Salve,premetto che il mio naso è stato operato diverse volte dovuto a traumi....la prima operazione è stata eseguita in ospedale dopo una frattura al setto nasale,dopo qualche anno la seconda ma non hanno voluto operare perchè la frattura era composta.Dopo queste fratture il mio naso che fino ad allora era bellissimo,piccolino e sottile ha iniziato ad essere deviato e con una gobba sul dorso. Sia per un problema estetico che di respirazione ho deciso di farmi operare da un noto otorino che opera i calciatori della Juventus che mi ha assicurato di togliere il gibbo e rimettere il naso dritto.L'operazione è andata bene perchè il gibbo è stato rimosso ma la punta del naso è scesa terribilmente e in più è diventata a patata cosa che non ho mai avuto.Dopo diverse visite e dopo anni il naso non è mai sgonfiato e nonostante sia andato più volte da chirurgo lui sosteneva che fosse tutto a posto.Io da quel giorno non riuscivo più a guardarmi allo specchio tantè che dopo 5 anni decisi di farmi operare nuovamente...la scelta del chirurgo è stata difficile ma poi ho deciso di andare da uno dei migliori,un famoso chirurgo di milano che ha anche fatto una trasmissione in tv. lui mi rassicura su tutto e così mi opera,il mio naso ad ora devo ammettere che è decisamente meglio di prima ma dopo 3 anni ho ancora la punta del naso a patata che gonfia e sgonfia in continuazione e io questo non lo tollero più.Lui dice che tornerà presto normale ma sono passati già 3 anni dall'operazione,come è possibile???Io sento la punta del naso molle come se non ci fosse più niente dentro neanche un pò di cartilagine....come posso fare per risolvere il problema una volta per tutte???Questo per me è un calvario!!!! Grazie

Biosphera Med

18 gen 2017

Miglior risposta

Gentile utente, potrebbe risolvere con una revisione chirurgica, contatti. Cordiali saluti Staff medico Biosphera Med ... leggi di più

Buongiorno, ho fatto un intervento di rinosettoplastica 3 mesi fa il mio naso presentava una piccola gobbetta sul lato destro e il naso andava storto verso sinistra. La gobbetta non c'è più ma il naso è rimasto storto. Di recente ho preso una botta al naso, io e un mio amico parlando ci siamo girati di scatto e ci siamo scontrati,al momento ho sentito male e il naso nei giorni seguenti si è gonfiato.Sono andata dal mio dottore a farmi vedere non le ho detto quanti mesi sono passati dall'intervento ma guardandomi mi ha mosso l'osso,il naso a destra e sinistra e mi ha detto che a osso calcificato non dovrebbe essere successo niente. Dopo una botta è possibile che il setto quindi il naso possa decentrarsi di più? Ringrazio in anticipo

Miglior risposta

Gentile Rosy, Dopo un mese iil naso ha la stessa fragilità del periodo pre-intervento Cordiali Saluti Dr. C. Martino /Clinica dei Nasi Chirurgo Plastico ... leggi di più

Sono passati circa due mesi dal mio intervento. Con il chirurgo avevo chiarito (e mi sembrava avesse capito) che volevo che il naso fosse leggermente all'insù, con la punta leggermente proiettata rispetto al dorso. Il risultato che ho visto per ora, pur essendo corretto, non è così. Il dorso è drittissimo e la punta non sporge (anche se l'angolo nasolabiale è più o meno come era stato "prestabilito", ma il naso sembra una L inclinata, un po' maschile). Ho letto tantissimi post in questo forum e in tutti vedo che voi dottori parlate sempre, giustamente, dei tempi di guarigione, e di non trarre conclusioni prima dei sei mesi. Ho anche visto alcune foto di interventi fatti dal mio chirurgo prima e dopo, ma non sapendo esattamente quanto "dopo" è quel "dopo" le foto non mi aiutano a capire. Il fatto è che a me il mio naso non sembra più gonfio. Anche al tatto, tranne che al mattino (che la punta è leggermente più tonda, ma poi si sgonfia in mattinata), non sembra un naso gonfio. Immagino che invece forse lo è e vorrei sapere se oltre che le dimensioni possa ancora variare la forma, con il tempo. Cioè, può darsi che sotto un gonfiore (che, insisto, io non percepisco) la forma del naso possa essere come avevamo detto ai colloqui? Il dorso può ancora calare facendo che la punta rimanga così un pochino proiettata, o dopo due mesi la forma già si vede e quindi rimarrà questa, con il naso a L drittissimo, anche se magari un po' più piccolo nell'insieme? Grazie di cuore per la vostra pazienza e per prendervi un attimo per leggere e rispondere.

Miglior risposta

Gentile Chelle un naso operato impiega sei -otto mesi per definirsi e , se la pelle è spessa, anche 12 -18 mesi (riguardo alla punta) , che un lato può essere più gonfio dell'altro , che vi può essere asimmetria legata all'edema ; ad es se di notte si dorme più sul lato destro o sinistro , schiacciando maggiormente il naso da quel lato ,si può de ... leggi di più

Buonasera, scusate il disturbo e scusate probabilmente le solite domande sul post della rinoplastica, ma sono un pò preoccupato. Comunque, ho eseguito una rinoplastica il 12 ottobre presso un noto e bravo otorino di Milano. Durante il colloquio, mesi prima dell'intervento, non ho fatto chissà quali richieste, semplicemnte un naso naturale poichè avevo decisamente un bel grosso naso con gobba alla Dante Alighieri per intenderci. Ha eseguito una prova al computer ma non sono andato per il sottile (forse sbagliando), mi sono fidato della sua correzione. Subito dopo l'intervento la prima cosa che mi è balzata all'occhio era come se la punta non fosse stata minimamente toccata. Ora a tre settimane dall'intervento, mi ritrovo sì senza gobba, ma mi ritrovo sempre con un naso importante, con la punta leggermente storta verso sinistra, con due profili diversi, con il profilo a 3/4 di dx che sembra che ho ancora il naso aquilino e con un frontale dove mi sembra di avere ancora il naso grosso e gobbo. Va bene che si deve sgonfiare, ma non credo così tanto da ottenere il naso che pensavo. Ho un bel viso ma mi ritrovo secondo me ancora con un naso non proporzionato. Inoltre sembra che la punta sia troppo bassa, allungando ancora di più il naso. Volevo capire se secondo voi c'è e quanto un margine di miglioramento sapendo che ci vogliono mesi per valutare ciò, Io ho comunque contatto chi mi ha operato che mi ha risposto che è troppo presto. Un altra domanda: nel caso non fossi soddisfatto avrei diritto a pretendere delle modifiche e senza spese, visto quello che ho pagato? va bene che volevo un naso naturale, ma credo che questo che ho ora mi ricorda troppo quello di prima... NB: non voglio mettere in dubbio la bravura del medico, perchè onestamente mi da molta sicurezza per quello che ho visto ma ho paura che non ci siamo forse intesi. grazie mille a tutti per la gentilezza delle risposte

Miglior risposta

Salve, attenderei comunque almeno i primi 6-8 mesi, poi tirerei le prime (non definitive) considerazioni. Cordialmente Dott. Fabio Chemello CENTRO MEDICO GENESY ... leggi di più

Salve! Il 23 Maggio mi sono sottoposta ad un intervento di rinosettoplastica. Avevo il setto deviato, con una leggera gobba che si presentava solo da un lato e la punta leggermente grossa e tendente all'ingiù. Nel complesso nulla di complicato. L'operazione è andata benissimo e fino a qualche settimana fa il naso era PERFETTO! Piccolo (la dimensione lo è ancora) SIMMETRICO e come l'ho sempre desiderato. Da qualche giorno a questa parte il naso è assolutamente storto! Il lato che presentava la gobba è super gonfio mentre l'altro (dove c'era una leggera fossetta presente per la deviazione) è più sgonfio e sembra che la fossetta sia tornata. Vedendo con i miei occhi i lavori del chirurgo alla quale mi sono affidata sono tranquillissima e lui mi ha rassicurata dicendo che è normalissimo dal momento in cui il naso inizia a sgonfiarsi e non lo potrà fare mai in maniera uniforme. Mi ha anche detto che tra 6-7 mesi sembrerà che io abbia ancora un altro naso per quanto sarà dritto e piccolo come l'inizio! Sono molto demoralizzata, ci sto malissimo. Mi guardo allo specchio e mi sembra di vedere (solo di faccia) il naso di prima, anche se toccando non si sente assolutamente il setto deviato come prima. Passerà? Come è possibile che un naso cambi così tanto DA SOLO? Vi ringrazio in anticipo per le risposte, saluti. Simona

Dott. Re Massimo

18 giu 2015

Miglior risposta

Gentilissima Simona, stia tranquilla e si fidi del suo chirurgo, è tutto normale. Le asimmetrie sono dovute al gonfiore post operatorio e un naso per guarire completamente ha bisogno di 6 mesi fino ad un anno. Sono molto utili i massaggi, si faccia insegnare dal suo chirurgo come farli. Distinti saluti, ... leggi di più

Buongiorno, vi scrivo per avere un vostro parere relativo al mio intervento di rinolpastica. A gennaio 2014 sono stata operata di rinoplastica (rinoplastica chiusa)per correggere un grosso gibbo ed una punta ovviamente cadente; a fine maggio (dopo solo 4 mesi dal primo intervento), poichè la punta del naso era praticamente cadente, sono stata rioperata agendo sul cosidetto muscoletto miltiforme perchè, a parere del chirurgo, era questo a causarmi problemi e a far si che la punta cadesse. Mi sono stati dati dei punti proprio vicino alla punta del naso che tiravano parecchio provocando un pò di dolore. Ebbene, ad oggi trascorsi 9 mesi dal primo intervento e 4 dal secondo, si è formato un gibbo molto evidente dal profilo destro e meno da quello sinistro. Frontalmente il naso presenta un rigonfiamento a lato della punta sinistra (come se fosse un naso a patata ma solo sul lato sinistro poichè nel destro questo non vi è). Il chirurgo che mi ha operata afferma che il gibbo sia un sopratip e il rigonfiamento a sinistra solo semplice gonfiore. Comunque a dicembre vuole operarmi per correggere il supratip. Io mi chiedo a questo punto: 1) se il supratip possa essere eliminato chirurgicamente o passi da solo e per quale motivo si sia formato così evidente guardandomi dal profilo destro (a me pare un vero e proprio gibbo che notano tutti tanto da non vedere la differenza con il mio vecchio naso)e non sia invece un errore del chirurgo.2)se sia effettivamente supratip (a toccare non è duro ma nemmeno morbido) 3)se tre interventi in un anno con la sedazione non nuociano alla salute; 4)se il naso a patata gonfio dal lato sinistro passerà. Ci tengo a sottolineare che ho sempre massaggiato il naso come mi era stato indicato dal chirurgo e che la pelle del naso e del viso è molto grassa.Inoltre mi sono state fatte più punturine di cortisone per accelerare il processo di sgonfiamento. Sono preoccupata che questo gibbo peggiori giorno dopo giorno. Il chirurgo dice che il mio naso non migliora perchè rispecchia la mia insicurezza e soprattutto che i nasi con la gobba hanno sempre problemi post rinoplastica. Ringrazio anticipatamente tutti per le risposte.

Biosphera Med

16 gen 2017

Miglior risposta

Gentile utente, già risposto precedentemente. Cordiali saluti Staff medico Biosphera Med ... leggi di più

Buongiorno, vi scrivo per avere un vostro parere relativo al mio intervento di rinolpastica. A gennaio 2014 sono stata operata di rinoplastica (rinoplastica chiusa)per correggere un grosso gibbo ed una punta ovviamente cadente; a fine maggio (dopo solo 4 mesi dal primo intervento), poichè la punta del naso era praticamente cadente, sono stata rioperata agendo sul cosidetto muscoletto miltiforme perchè, a parere del chirurgo, era questo a causarmi problemi e a far si che la punta cadesse. Mi sono stati dati dei punti proprio vicino alla punta del naso che tiravano parecchio provocando un pò di dolore. Ebbene, ad oggi trascorsi 9 mesi dal primo intervento e 4 dal secondo, si è formato un gibbo molto evidente dal profilo destro e meno da quello sinistro. Frontalmente il naso presenta un rigonfiamento a lato della punta sinistra (come se fosse un naso a patata ma solo sul lato sinistro poichè nel destro questo non vi è). Il chirurgo che mi ha operata afferma che il gibbo sia un sopratip e il rigonfiamento a sinistra solo semplice gonfiore. Comunque a dicembre vuole operarmi per correggere il supratip. Io mi chiedo a questo punto: 1) se il supratip possa essere eliminato chirurgicamente o passi da solo e per quale motivo si sia formato così evidente guardandomi dal profilo destro (a me pare un vero e proprio gibbo che notano tutti tanto da non vedere la differenza con il mio vecchio naso)e non sia invece un errore del chirurgo.2)se sia effettivamente supratip (a toccare non è duro ma nemmeno morbido) 3)se tre interventi in un anno con la sedazione non nuociano alla salute; 4)se il naso a patata gonfio dal lato sinistro passerà. Ci tengo a sottolineare che ho sempre massaggiato il naso come mi era stato indicato dal chirurgo e che la pelle del naso e del viso è molto grassa.Inoltre mi sono state fatte più punturine di cortisone per accelerare il processo di sgonfiamento. Sono preoccupata che questo gibbo peggiori giorno dopo giorno. Il chirurgo dice che il mio naso non migliora perchè rispecchia la mia insicurezza e soprattutto che i nasi con la gobba hanno sempre problemi post rinoplastica. Ringrazio anticipatamente tutti per le risposte.

Biosphera Med

16 gen 2017

Miglior risposta

Gentile utente, necessaria rivalutazione chirurgica per poter fare qualcosa. Cordiali saluti Staff medico Biosphera Med ... leggi di più

Buongiorno, vi scrivo per avere un vostro parere relativo al mio intervento di rinolpastica. A gennaio 2014 sono stata operata di rinoplastica (rinoplastica chiusa)per correggere un grosso gibbo ed una punta ovviamente cadente; a fine maggio (dopo solo 4 mesi dal primo intervento), poichè la punta del naso era praticamente cadente, sono stata rioperata agendo sul cosidetto muscoletto miltiforme perchè, a parere del chirurgo, era questo a causarmi problemi e a far si che la punta cadesse. Mi sono stati dati dei punti proprio vicino alla punta del naso che tiravano parecchio provocando un pò di dolore. Ebbene, ad oggi trascorsi 9 mesi dal primo intervento e 4 dal secondo, si è formato un gibbo molto evidente dal profilo destro e meno da quello sinistro. Frontalmente il naso presenta un rigonfiamento a lato della punta sinistra (come se fosse un naso a patata ma solo sul lato sinistro poichè nel destro questo non vi è). Il chirurgo che mi ha operata afferma che il gibbo sia un sopratip e il rigonfiamento a sinistra solo semplice gonfiore. Comunque a dicembre vuole operarmi per correggere il supratip. Io mi chiedo a questo punto: 1) se il supratip possa essere eliminato chirurgicamente o passi da solo e per quale motivo si sia formato così evidente guardandomi dal profilo destro (a me pare un vero e proprio gibbo che notano tutti tanto da non vedere la differenza con il mio vecchio naso)e non sia invece un errore del chirurgo.2)se sia effettivamente supratip (a toccare non è duro ma nemmeno morbido) 3)se tre interventi in un anno con la sedazione non nuociano alla salute; 4)se il naso a patata gonfio dal lato sinistro passerà. Ci tengo a sottolineare che ho sempre massaggiato il naso come mi era stato indicato dal chirurgo e che la pelle del naso e del viso è molto grassa.Inoltre mi sono state fatte più punturine di cortisone per accelerare il processo di sgonfiamento. Sono preoccupata che questo gibbo peggiori giorno dopo giorno. Il chirurgo dice che il mio naso non migliora perchè rispecchia la mia insicurezza e soprattutto che i nasi con la gobba hanno sempre problemi post rinoplastica. Ringrazio anticipatamente tutti per le risposte.

Miglior risposta

Buonasera, Premesso che e' impossibile scriverle un parere senza guardare e toccare il naso, valutare fotografie del pre e post Rino primaria, registro operatorio ecc, le posso solo dire che dopo una rinoplastica secondaria ci possono essere problemi nella cicatrizzazione con aderenze e/o ipertrofie che possono causare irregolarità. A mio avviso ... leggi di più

salve a tutti circa un'anno e mezzo fa o fatto una rinoplastica aperta in anestesia locale, avevo una gobbetta e il la cartilagine deviata a destra, e il chirurgo mi a consigliata di accorciare la punta del naso perchè mi diceva che era più lungo rispetto al mio viso. dopo un'anno il mio naso era spigoloso e la punta del naso gonfia e dura, il chirurgo riconosce i difetti e mi rioperata sempre in anestesia locale, alla fine dell'intervento mi dice che il mio naso era pieno di cicatrici e per questo era gonfio, e la mia punta del naso non era delineata, e alza la punta. dopo quasi quattro mesi la mia punta del naso e gonfia e dura, io come faccio a capire se il mio naso ora non e più come la prima volta senza cicatrici? e come e potuto accadere che era pieno di cicatrici?

salve mi chiamo laura e sono molto in ansia, circa un'anno e mezzo fa mi sono sottoposta a un'intervento di rinoplastica in anestesia locale, mi hanno fatto una rinoplastica aperta perchè avevo una gobbetta, e la cartilagine del naso deviata verso destra, dopo un'anno e mezzo dal l'intervento avevo la punta del naso gonfia e dura, e il mio naso era rimasto spigoloso e curvo, vado dal chirurgo, e lui riconosce i difetti e mi riopera sempre in anestesia locale, dopo che l'intervento e finito il chirurgo mi a detto che il mio naso era pieno di cicatrici, e per questo era gonfio, in più la mia punta del naso non era delineata, e quindi mi a alzato la punta del naso. ora sono passati quasi 4 mesi dall'intervento il naso sembra dritto ma la punta gonfia e dura.. mi chiedo come posso capire se ora la punta del naso non abbia cicatrici interne? e come e potuto capitare che si sono fatte tutte le cicatrici e di conseguenza il mio naso e rimasto gonfio? ringrazio anticipatamente a chi risponde distinti saluti.

LauraGitto

4 lug 2014

Miglior risposta

grazie mille per il tempo che mi avete dedicato, la mia paura più grande e che mi rimane la punta grossa come la prima volta, io so che si formano le cicatrici e ci vuole tempo per guarire, ma come mi spiegava il chirurgo dopo avermi rioperata, e che il mio naso era pieno di queste cicatrici e che la colpa non era sua ma del mio naso che non ries ... leggi di più

Due anni fa ho subito una rinosettoplastica con turbinoplastica, ma non sono stata soddisfatta né della parte funzionale, né della parte estetica dell'intervento. Facevo ancora fatica a respirare, con accumulo di muco a livello della gola che non riuscivo ad espellere se non dalla bocca; esteticamente il mio naso era asimmetrico: la punta a destra aveva un rilievo che faceva apparire il mio naso storto e pendente a destra, e a livello del dorso c'era una gobbettina solo a destra. Il chirurgo mi diceva sempre che si sarebbe messo a posto e sgonfiato tutto ma dopo un anno e mezzo era rimasto esattamente così com'era, mi ha spiegato che sono difetti che possono venire fuori durante il processo di cicatrizzazione e guarigione della frattura. Poi mi ha proposto un intervento di ritocco del naso, completamente gratis, sempre in anestesia totale, dove mi ha spiegato che mi avrebbe solo limato il dorso e sistemato la cartilagine destra della punta. Io ovviamente ho accettato, sperando di risolvere il problema. Il 13 gennaio di quest'anno sono stata operata, al momento del risveglio il chirurgo mi ha spiegato che mi hanno rifatto la turbinoplastica e che mi "dovrebbe" aver risolto i difetti. Dopo una settimana mi ha tolto i cerotti e guardandomi allo specchio il naso mi sembrava cambiato di molto poco, anzi la punta mi sembrava enorme. Mi ha spiegato che la punta si sgonfierà più avanti e che nell'arco di un mese il naso si metterà a posto. Ad oggi il naso mi sembra che cambi ogni giorno che passa e sembra che diventi sempre più gonfio e deforme, l'ematoma si assorbe ma il naso sembra ancora gonfissimo. La punta del naso a destra la sento molto gonfia e dura, a volte sento che dentro pizzica e brucia e dentro la narice sento che ci sono i punti e molte croste dure intorno. La cosa che mi spaventa è che questo gonfiore fa apparire il mio naso ancora più asimmetrico di prima, la narice destra in visione frontale è più chiusa e schiacciata in alto rispetto a quella sinistra. Io spero sinceramente che sia tutto dovuto al gonfiore e che il naso non sia definitivamente così, ma siccome l'altra volta il chirurgo mi diceva che sarebbe tornato tutto a posto e poi così non è stato, non so cosa pensare, non so se fidarmi ancora di quello che dice. Tra l'altro il chirurgo ha detto che passa tutto da solo, mentre vedo che altri chirurghi consigliano di eseguire massaggi sulla punta o di mettere cerotti o pomate. Scusate il "poema" ma purtroppo essere preoccupati e fissati col naso è il normale, soprattutto dopo aver subito due interventi estetici. Mi piacerebbe avere il parere di altri esperti per il mio problema. Grazie mille!!

Reby

27 apr 2015

Miglior risposta

Ciao Arianna. La tua storia sembra molto simile alla mia. Puoi dire il nome del chirurgo che ti opererà per la terza volta?Grazie ... leggi di più

Cerca più domande

Trova una risposta tra le più di 5750 domande realizzate su Guidaestetica.it

Le informazioni che appaiono in Guidaestetica.it in nessun caso possono sostituire la relazione tra il paziente e il suo medico. Guidaestetica.it non fa l’apologia di un prodotto commerciale o di un servizio.