Informazioni sul trattamento

Duratata trattamento
1-2 ore
Anestesia
Locale o generale
Ospedalizzazione
1 giorno
Recupero
7 giorni
Effetti
1-12 mesi
Risultati
Duraturi

Cosa è incluso nel prezzo

  • Valutazione iniziale
  • Trattamento
  • Controlli

Vantaggi

  • La cicatrice si noterá meno
  • Migliora l'aspetto fisico
  • Aumenta l'autostima

Risultati attesi e rischi

In base alla tecnica usata si potranno apprezzare i primi risultati nel giro di alcune settimane o alcuni mesi. Per quanto riguarda le complicazioni esiste il rischio di sanguinamento, gonfiore, ematomi o coaguli di sangue.

Il trattamento

Esistono diversi trattamenti per correggere le cicatrici, chirurgici e non. Con la plastica a Z vengono ridotti i bordi della cicatrice nel caso di cicatrici nelle articolazioni e se ne puó modificare la direzione. Con la liposcultura si puó livellare la cicatrice profonda con il resto della pelle. La dermoabrasione viene impiegata soprattutto per le cicatrici cutanee e da acne, sfuma i contorni. L'uso del laser consente di distruggere il pigmento della cicatrice rendendo omogeneo il colore con quello della pelle. L'acido ialuronico facilita l'eliminazione della cicatrice rendendola più liscia.

Dopo il trattamento

In base alla tecnica eseguita si dovranno tenere differenti comportamenti. In generale si deve prestare attenzione alla pulizia della zona trattata soprattutto nel caso degli interventi chirurgici. Si deve evitare anche l'esposizione al sole, fumare e consumare alcolici.

Controindicazioni

Questi trattamenti non si raccomandano alle donne in gravidanza o che stanno allattando; non si raccomanda neanche la correzione chirugica alle persone con problemi di coagulazione,coronarici o circolatori. Se optiamo per il laser non si consiglia l'uso in caos di ferite o abrasioni.

L'informazione pubblicata da Guidaestetica.it è puramente orientativa e con lo scopo di far capire in maniera generale in cosa consiste un trattamento in condizioni normali. Questa informazione NON si puó considerare in nessun caso come un consiglio medico.

Esperienze

Vedi tutte

Salve a tutti. Mi chiamo Lovely e ho 20 anni. Chiedo aiuto per un problema sia estetico che ... di salute. Scusate l'imbarazzo! Non so da dove iniziare. Praticamente.. nel febbraio 2012 ebbi l'abitudine di piastrarmi i capelli e con un gesto tanto normale e abituale non avrei mai immaginato che avrei iniziato ad avere problemi, avrei stravolto la mia vita. In un giorno come un altro accadde che piastrandomi una ciocca di capelli mi sia scottata, bruciata. ustionata il cuoio capelluto. Il derma. La cute. A parte il bruciore iniziale medicai in qualche maniera. Una di quelle sbagliate per intenderci! E senza rendermene conto avevo creato un'ustione e mi ero privata di una ciocca di capelli sotto la zona del ciuffo. Per il primo annetto non ebbi problemi salutari salvo il fastidio di non avere un ciuffetto di capelli (avevo 17 anni all'epoca). Ma quasi un anno dopo il gennaio 2013 iniziarono a crescere i ciuffetti di capelli e passando all'ecobio nel 2014 ho avuto modo di vederli crescere. Il problema? Il problema è che dal 2013 la mia cicatrice ha iniziato a darmi problemi! Per quanto sia grande come una falange di un mignolo e la cicatrice sia escavata (cerco una soluzione da tempo e mi sono documentata in lungo e in largo), infossata leggermente... Mi da problemi di mal di testa! Un giorno ho mal di testa e l'altro pure. Se il clima è freddo ho come la sensazione di avere la testa nel freezer, o di essere immersa nella neve. Se invece è caldo (troppo caldo come quest'estate appena passata) mi sembra di avere il cervello in fase di cottura/frittura! Devo evitare ogni fonte di calore o freddore (?) di ogni tipo su quella zona. Quindi.. lontano dai forni della cucina, freezer, phon, e qualsiasi altra cosa possa venire in mente. Basta un nulla per far si che la cicatrice o l'ustione mi dia la sensazione di pulsare il dolore come se fosse "fresca", appena fatta. Ahimè da 2 anni e passa ormai mi tocca stare in ambienti a temperatura media. Evito persino il sole in estate perché mi può infliggere dolore se non copro bene la zona con il cappello. Informandomi sulle ustioni credo sia di 1° grado perché all'epoca non fece nessuna bolla ma temo anche abbia toccato un nervo perché non trovo altra spiegazione al dolore continuo. Vorrei sapere se posso trovare soluzione con laserterapia o le cellule staminali e far sparire definitivamente il problema o almeno migliorarlo un bel po'. Per mia madre questo mio problema è una sciocchezza ma vorrei il parere medico oggettivo sulla mia situazione. Vorrei se fosse possibile intraprendere questa 'soluzione'. Ci tengo a sapere, ad avere il parere medico professionale. Vorrei risolvere il mio problema. Scusate il noioso poema. Ma chiedo umilmente aiuto.

4 commenti
Io vorrei fare un intervento alla pancia perché ho subito a 13 anni un intervento e mi é rimasta la cicatrice e mi vergogno tanto, non posso portare un bikini e sempre ho questo pensiero,, é il sogno della mia vita. E vorrei anche fare una cura per il mio viso perché ho dei problemi di acne
2 commenti

Ciao, ho 22 anni e studio lingue all' Università di Parma. Questo è il quinto anno che faccio trattamenti per le cicatrici da acne sul viso presso una dermatologa a Reggio Emilia. I primi due anni ho fatto in totale 7 sedute di laser frazionato che mi avrà migliorato di un 5%. Una svolta la vedo finalmente con il peeling chimico, ma si tratta comunque di un miglioramento minimo: le cictatrici si sono '' addolcite '' diciamo. Ho continuato perciò a fare dei peeling per i successivi anni fino ad oggi (da Settembre 2014 ad Aprile 2015 ne ho fatti addirittura 6, per farvi capire ). Non ho mai capito di che peeling si trattasse: a volte la dermatologa parlava di acido salicilico, altre di TCA, ma io tra un peeling e l'altro non ho mai visto e sentito differenze. L'unica volta in cui ho visto il miglioramento di cui parlavo prima (e anche le mie amiche mi dicevano che avevo un viso più luminoso e pulito) è stato dopo un peeling che non ho capito di che tipo fosse e che non so perchè, non mi è stato più fatto nonostante lo chiedessi. I giorni successivi si era formata una bella pelle spessa che poi mano mano è andata via, gli altri peeling invece a stento mi provocano bruciore o qualche pellicina i giorni successivi. Vi scrivo oggi dopo aver fatto l' ennesimo peeling che guardando il mio viso, non sembra nemmeno che lo abbia fatto! Zero rossore, pochissimo bruciore. La dermatologa in questione mi ha detto oggi che il peeling è un salicilico al 15%, ma cercando su internet ho letto che a questa concentrazione i peeling sono superficiali. Ma se i peeling superficiali non hanno funzionato in tutti questi anni, perchè non prova a farmene uno più pesante? Ci ho pensato e mi sono resa conto che avrei soltanto perso un altro anno senza concludere niente a continuare ad andare da questo medico che dopo 5 anni, non capisce ancora quello che serve davvero alla mia pelle per farla migliorare! Sono arrivata veramente al limite!! Mi sento presa in giro, io ho avuto tanta pazienza, cioè parlo di 5 anni, non di 2, nemmeno di 3! Perciò mi sono decisa a cambiarla e a cercare qualcun altro che sia più competente!

9 commenti

Promozioni

Vedi tutte

Temi del foro

Vedi tutto
Temi Messaggi Ultimo messaggio
53 28 apr 2017
6 20 apr 2017
6 1 apr 2017
Chiedi al dottore

domande

Vedi tutte

Buonasera vorrei sapere,io ho un tatuaggio in cui il tatuatore ha premuto troppo e mi è rimasto in rilievo,da quello che mi sono documentato si è formata una cicatrice ipertrofica, si può fare qualcosa?non c'è la.faccio più a vederlo sempre in rilievo e si gonfia sempre appena prendo un po' di sole. Vorrei sapere dettagli del prezzo e se è possibile farlo con il laser. Saluti

Dott. Maurizio Otti

Miglior risposta

Buongiorno, un trattamento Laser ablativo (CO2, Erbium, Q-Switched,....) non è sicuramente la soluzione più idonea al suo caso probabilmente beneficerebbe maggiormente di infiltrazioni intra lesionati di soluzioni corticosteroidee, così da "sfiammare" gradualmente la lesione. Dott. Maurizio Otti - Roma ... leggi di più

4 Risposte leggi di più

Il mio figlio di 2 anni e caduto, hanno daro 5 punti (fronte viso).. dopo 8 giorni hanno rimosso I punti.. sono preoccupata per la cicatrice, qualche consiglio da fare? Pomate? Grazie

Protegga il suo bimbo dal sole evitando esposizioni solari prolungate e nelle ore centrali del giorno e applicando, quando si espineval sole, una crema solare dermopediatrica SPF 50+ come ha sempre fatto e come va fatto con tutti i bimbi (non solo sulla cicatrice!). Applichi sulla cicatrice Strataderm gel in velo sottile 2 volte al dí per i prossi ... leggi di più

6 Risposte leggi di più

vorrei chiedere come poter agire per minimizzare una cicatrice addominale (sono passate 4 settimane dall'intervento; la cicatrice si presenta molto dura al tatto e nella parte superiore vi è un irregolarità dovuta ad una guarigione per seconda intenzione - post sieroma; la dimensione è di circa 4 cm sovraombelicale). Ci sono creme, cerotti che si possono Usare per minimizzarla e renderla più morbida? Ho letto dei cerotti al silicone o al collagene. Se qualcuno potesse consigliarmi qualche buon prodotto o delle tecniche da usare (fisioterapia ecc) sarei molto grata.

Gentile paziente, qualsiasi cicatrice si stabilizza in un periodo di tempo non inferiore ai sei mesi, a volte un anno. Nel frattempo massaggi energicamente con specifiche creme elasticizzanti ed applichi durante la notte un gel al silicone o una lamina al silicone. La situazione dovrebbe verosimilmente migliorare ma si dia del tempo. Cordialmen ... leggi di più

5 Risposte leggi di più

Articolo

Vedi tutto

Foto

Vedi tutte

Centri in primo piano

Vedi tutto

Dott. Pardo Alfonso

42 raccomandazioni

Il Dott. Alfonso Pardo si avvale di un'esperienza ventennale maturata attraverso la formazione, il conseguimento della Specializzazione in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica con il massimo dei voti e la lode ed il perfezionamento pluriennale continuo presso le più prestigiose Scuole di Chirurgia Plastica ed Estetica di Svizzera, Francia, Belgio.Il rigore nella scelta della tecnica più appropriata ed adatta al singolo caso, il senso estetico, i risultati naturali, il dialogo e l'ascolto costante del paziente, delle sue motivazioni ed esigenze, sono i caratteri che lo contraddistinguono.Il Dott. Pardo si occupa personalmente del trattamento globale del paziente dalla prima visita, all'intervento chirurgico, ai controlli postoperatori, non vi è quindi alcuna delega di competenze. Per maggiori dettagli consulti il C.V in calce.Elenco di interventi di Chirurgia EsteticaChirurgia Estetica del SenoMastoplastica additivaMastoplastica riduttivaLifting del seno o mastopessiMastoplastiche estetiche delle malformazioni mammarie: asimmetria mammaria, Sindrome di Poland, mammella tuberosaGinecomastiaChirurgia Estetica della SilhouetteGluteoplastica, protesi gluteeTrattamento della cellulite e cuscinettiLiposcultura e Liposuzione delle cosce, fianchi, glutei, addome, braccia, collo..Lipomodelage e Lipofilling corpoLifting delle cosce e delle bracciaLipoaddominoplasticaMini-addominoplasticaAddominoplastica classicaDiagnosi e terapia degli esiti da dimagrimenti importanti da chirurgia dell'obesità e/o dieteCheck up e trattamento dell'invecchiamento del visoTrattamenti combinati delle rughe mediante:Botulino, Fillers (acido ialuronico)Biorivitalizzazione/Stimolazione del viso, collo, decolleté..Aumento e definizione delle labbra, zigomi, mento, ovale visoRinofiller o rinoplastica medicaBlefaroplastica delle palpebre superiori ed inferioriChirurgia estetica della regione peri-orbitaria e dello sguardoLipostruttura del visoLifting totale del viso e colloLifting parziale o mini-liftingOtoplasticaDermochirurgiaDiagnosi e terapia delle neoformazioni cutanee benigne: cisti sebacee, nevi melanocitici, nevi congeniti giganti, nevi displastici, lesioni precancerose, cisti congenite della faccia…Diagnosi e terapia dei tumori cutanei maligni: epiteliomi basocellulari e spinocellulari, lentigo maligna, melanoma cutaneo….Diagnosi e terapia delle neoformazioni benigne dei tessuti molli: lipomi, fibromi, neurofibromatosi, dermatofibromi, angiomi…Altri campi d'interesse:Onco-Plastica cutanea convenzionata (Asportazione dei tumori cutanei del viso e del corpo e ricostruzione )Ricostruzione mammaria post-oncologica.Curriculum Vitae del Dott. Alfonso PardoIl Dott. Alfonso Pardo si laurea in Medicina e Chirurgia presso l'Università degli Studi di Catania a pieni voti e con lode e consegue l'Abilitazione all'esercizio della professione di Medico Chirurgo nel 1989. Si specializza in Chirurgia plastica e Ricostruttiva presso l'Università degli Studi di Catania a pieni voti e con lode nel 1996.1986: si aggiudica, come studente in Medicina, una borsa di studio della FiMSIC finalizzata ad uno stage pratico presso il Dipartimento di Chirurgia dell'University Central Hospital di Oulu in Finlandia1990: frequenta in qualità di Assistente volontario il Reparto di Chirurgia Plastica presso la IIª Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università Federico II di Napoli1994: frequenta, in qualità di Visiting-Fellow, il Dipartimento di Chirurgia Plastica dell'Hopital Universitarie Brugmann e l'Unità di Chirurgia Plastica- Estetica della Clinique Cavelles adi Bruxelles1997: è Chirurgo Assistant bénévole presso il Reparto di chirurgia plastica ed estetica della Clinique Bizet di Parigi1997-1998-1999: ricopre il ruolo di Chirurgo Attaché Spécialiste presso il Dipartimento di chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica del Centre Hopitalier Universitarie (C.H.U.) di Rennes, Francia1999: Award-winning, si aggiudica il premio per la migliore comunicazione scientifica del 44° Congresso Nazionale della Società Francese di Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica (SOFCPRE) a Parigi1999: X° Meeting Annuale EURAPS, Madrid2000: è vincitore di una borsa di studio semestrale offerta dall'Istituto Europeo di Oncologia di Milano,IEO, per il Servizio di chirurgia plastica e ricostruttiva2000: Fellowship in chirurgia plastica e ricostruttiva della mammella presso il Reparto di Chirurgia Plastica Ricostruttiva dell'Istituto Europeo di Oncologia (IEO) di Milano2000: Relatore all' 11° Meeting Annuale EURAPS, Berlino2001: Fellowship in chirurgia della mano presso l'Institut Français de Chirurgie de la Main di Parigi 2001-2002: ricopre il ruolo di Chef de Clinique presso il Reparto di chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica dell'Ospedale Regionale Sion-Hérens-Conthey, Svizzera 2005: Fellowship in Chirurgia Estetica presso il Reparto di Chirurgia Estetica de LaClinic, Montreux , SvizzeraNegli anni successivi alla formazione ha partecipato a numerosi congressi, meetings, seminari, workshops, corsi nazionali ed internazionali anche in veste di relatore. Si aggiorna continuamente sulle tecniche più all'avanguardia, sicure e riproducibili inerenti alla sua specializzazione. Ha partecipato a numerose pubblicazioni e comunicazioni scientifiche sia in qualità di autore che di co-autore ed é stato insignito del Premio Best Paper per il suo lavoro scientifico "The tuberous breast syndrome based on a series of 22 operated patients" presentato al 44° Congresso Nazionale della Societé Française de Chirurgie Plastique Reconstructive et Esthétique nel 1999 e selezionato per la pubblicazione su Year Book of Plastic, Reconstructive and Aesthetic Surgery, Mosby Stati Uniti, nel 2001.

Catania (Città) Catania

Dott. Demurtas Elena

6 raccomandazioni

La Dott.ssa ElenaDemurtas è un medico chirurgo estetico di grande professionalità che svolge da circa 20 anni la sua attività nel suo moderno studio medico di Cagliari. La D.ssa E. Demurtas è particolarmente attenta alle esigenze del paziente, poiché è consapevole dell'importanza dell'aspetto estetico nel miglioramento della qualità della vita di ogni persona, così da accompagnare ogni suo paziente attraverso il percorso di scelta, preparazione e realizzazione dell'intervento più adeguato, sia medico che chirurgico. Lo studio medico della Dott.ssa E. Demurtas è dotato delle migliori attrezzature medicali e terapeutiche estetiche del settore, sempre aggiornate secondo tutte le novità del mercato, al fine garantire un risultato ottimale unitamente alla riduzione al minimo dell'invasività del trattamento medico stesso. La Dott.ssa E. Demurtas Elena, realizza i seguenti trattamenti medico estetici:aumento volume dei polpacci, glutei e rimodellamenti corporei senza intervento (macrolane)trattamenti anticellulitetrattamento inestetismi del visofotoringiovanimentotrattamenti per l'adiposità localizzataradiofrequenzatrattamento delle rughe con acido ialuronico, botulino, etcrilasciamento cutaneo del viso e corposcleroterapia delle teleangectasie del viso e degli arti inferioriConsulenze nutrizionistiche con piano alimantare personalizzatoChirurgia estetica (blefaroplastica, mastoplastica additiva e riduttiva, otoplastica, addominoplastica, lipoaspirazione, etc)

Cagliari (Città) Cagliari

Studio Di Medicina Estetica Dott. Clelia Barini

10 raccomandazioni

Lo Studio Di Medicina Estetica Dott. Clelia Barini a Formigine nasce per soddisfare l'esigenza di quelle persone che vogliono ringiovanire di qualche annoo risolvere piccole imperfezioni in modo naturale e non invasivo, senza interventi chirurgici, nel rispetto dei propri lineamenti. Utilizza Thermage, un trattamento nato in America, che sfrutta la radiofrequenza per distendere i tessuti. La medicina estetica è indirizzata a coloro che non vogliono rassegnarsi ad un progressivo ed inesorabile decadimento ma, al tempo stesso, desiderano un risultato apprezzabile, ma naturale, che rispetti i propri lineamenti. La risposta a questo tipo di richiesta è arrivata dagli Stati Uniti dove è nato Thermage.Nello Studio Di Medicina Estetica Dott. Clelia Barini siamo specializzati in:trattamento Thermagelifting non chirurgicolifting senza bisturilifting senza tagli

Formigine Modena