38 anni e due figli nati con cesareo. Risultato: un addome rovinato da una brutta cicatrice con effetto "grembiule". Rimpiango soltanto di non aver deciso prima di sottopormi all'intervento che finalmente mi ha restituito il mio aspetto. Un mese fa, infatti, sono stata sottoposta a miniaddominoplastica per la rimozione della cicatrice del cesareo.

2 commenti

Intervento riuscito!!ancora non ho visto sotto bende e cerotti ma il chirurgo dice di aver fatto un bel lavoro e di essere molto soddisfatto...aspetto di vedere con i miei occhi!!!

97 commenti
ciao a tutte, quella che vedete nella foto è la mia pancia dopo 2 gravidanze e qualche chiletto di troppo (peso 66 kg), lo so sembra che la stia gonfiando ma non è così, questa è la situazione "a riposo" perchè di solito la trattengo contraendo i muscoli più possibile. Mi dà problemi di mal di schiena lombare, ho sempre la sensazione che le viscere mi cadano in avanti. Cerco almeno di correggere la postura facendo yoga, un pò aiuta. Il mio medico ha diagnosticato una diastasi dei retti addominali, non abbastanza grave da essere seguita dal SSN, non mi ha richiesto nessun esame, mi ha solo consigliato di perdere qualche kg, fare tanto sport per migliorare un minimo la situazione perchè praticamente non si può fare nulla, tra l'altro anche gli esercizi per gli addominali potrebbero peggiorare la diastasi. Vorrei confrontarmi con altre donne con lo stesso problema, sapere che vie hanno tentato. L'addominoplastica è l'unica valida? A parte il fatto che non posso permettermela economicamente, mi spaventa l'intervento. Intanto grazie per aver letto questo sfogo e attendo con trepidazione i vostri pareri
3 commenti
Tre anni fa ho deciso che volevo smettere di essere grassa,detestavo la mia immagine,me stessa,la mia vita...mi allacciavo le scarpe a fatica e non riuscivo a fare le scale senza avere il fiatone. Pesavo 85 kg sono alta 160 e sapevo che sarebbe stato un percorso lungo e difficile. Però ho adottato lo schema degli alcolisti, un giorno alla volta, sono andata da una dietista e il concetto era chiaro: 50% dieta 50% attività fisica. Ho cominciato con la bicicletta, porzioni ridotte, ma varie poi camminate....palestra....l'attività mi piaceva, la dieta era semplice ed ha cominciato a funzionare....non mi dilunghero... adesso peso 53 kg muscoli scolpiti fascia di addominali...ma....c'è un ma....la pelle dell'addome,nonostante la perdita graduale di peso si è rilassata...ironicamente nella parte superiore,e consultandomi con un paio di chirurghi ed una estetista la sentenza è stata: addominoplastica. Ovviamente non per il grasso in eccesso,che non c'è,ma solo per la pelle. Ho il corpo che ho sempre desiderato, ma quella pelle è veramente brutta e completamente fuori luogo in un corpo sportivo. Sopporterei dolore e cicatrici ma vorrei poter spogliarmi in palestra senza provare disgusto x me stessa .
9 commenti
Vorrei migliorare la mia pancia, sono stata sottoposta a tre interventi di ernia ombelicale e purtroppo non sono più riuscita a rimettermi in forma. Neanche la palestra mi ha aiutata non potendo lavorare con esercizi addominali. Soffro anche di una grave scoliosi quindi come unico sport ho praticato nuoto ma per il mio problema ha fatto ben poco.
1 commento